Live Sicilia

basket - serie a

Orlandina, rinnovo importante
Stojanovic resta sino al 2020


Articolo letto 638 volte

Accordo tra le parti per il prolungamento dell'accordo. Soddisfatti sia il giocatore che il ds Sindoni.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - Il matrimonio tra Vojislav Stojanovic e l'Orlandina Basket continua più forte di prima, e all'insegna dei segnali che il giocatore e anche il club vogliono lanciare, sul piano tecnico ma soprattutto su quello personale. L'esterno serbo classe 1997, giunto alla sua terza stagione in Sicilia, ha deciso di prolungare fino al 30 giugno del 2020 il contratto che lo lega alla compagine paladina, della quale è stato anche eletto capitano dopo la fine del rapporto tra il club e Mario Delas, approdato nei giorni scorsi a Varese. Stojanovic, arrivato a Capo d'Orlando durante l'estate del 2015 dopo essere stato corteggiato da società del calibro di Stella Rossa Belgrado e Barcellona, in mezzo a qualche infortunio non di poco conto è riuscito comunque a conquistare i tifosi della Betaland Capo d'Orlando con prestazioni che ne hanno dimostrato qualità tecniche e atletiche fuori dal comune, ma soprattutto un attaccamento alla canotta biancazzurra della quale è diventato fiero e più che degno rappresentante. E il rinnovo del contratto rafforza ancor di più l'unione tra le parti.

Le prime parole di Vojislav Stojanovic dopo l'annuncio del rinnovo del contratto sono ovviamente di soddisfazione, ma anche di gratitudine. L'Orlandina Basket, in tutte le sue componenti, ha contribuito alla crescita del giocatore serbo e lo ha seguito quando c'era da mettersi gli infortuni alle spalle. Ecco perchè l'ala classe '97 si sente molto legato alla squadra, alla società e alla città: "Penso che questo rinnovo sia una buona cosa per entrambe le parti. Sono molto felice di essere qui, mi hanno proposto il rinnovo quando ero infortunato e questo per me ha significato tanto. Ho un ruolo importante qui e credo che il mio modo di giocare e di interpretare partite e allenamenti abbia aiutato il club a prendere questa decisione. Essere capitano oggi è difficile - prosegue Stojanovic - perché quando devi salvare la stagione giochi sempre delle 'finali'. Ogni partita conta, spero che raggiungeremo il nostro obiettivo che è quello di giocare in Serie A anche l'anno prossimo. I tifosi li adoro, da loro prendo molta energia e per questo gioco sempre meglio in casa. Sono contento di essere importante per loro e di avere il loro sostegno".

Alle dichiarazioni ricche di soddisfazione rilasciate da Stojanovic, si aggiungono quelle di Peppe Sindoni. Il direttore sportivo della Betaland Capo d'Orlando ha sottolineato l'importanza del nuovo capitano biancazzurro sia in termini tecnici che, ovviamente, sul piano umano, come dimostra proprio la scelta di puntare su di lui proprio per un ruolo che è di importanza primaria nel contesto di un gruppo come quello biancazzurro, che deve restare unito verso la salvezza: "Questa è un'operazione che ci rende molto felici, è un matrimonio iniziato quando Voja aveva appena 18 anni. Abbiamo da subito pensato a un ruolo importante per lui, consapevoli delle sue abilità e del suo potenziale che in maniera molto rapida sta dimostrando di poter raggiungere, attraverso una crescita costante che non si è fermata nonostante gli infortuni. Siamo molto contenti perché questa operazione rappresenta appieno le ambizioni del club, oltre all'obiettivo primario che è quello di mantenere la Serie A guardiamo al futuro con rinnovato ottimismo. Siamo orgogliosi che Voja possa rivestire il ruolo di capitano perché crediamo che rappresenti pienamente il nostro spirito".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php