Live Sicilia

basket - serie a2

Trapani, la corsa non prosegue
Legnano si impone sui granata


Articolo letto 444 volte

Nuova battuta di arresto lontano da casa per la formazione guidata da Ugo Ducarello.

VOTA
0/5
0 voti

LEGNANO - La Lighthouse Trapani cade rovinosamente sul parquet della FCL Contact Legnano in una partita che avrebbe potuto dare la svolta definitiva in vista del rush finale di un campionato, che ancora una volta sta vedendo la formazioe allenata da Ugo Ducarello in una fastidiosa via di mezzo tra la possibilità di emergere ed esplodere in maniera definitiva, e la continua mediocrità alla quale i granata sembrano ormai condannati da qualche anno nel campionato cadetto. Il momento di svolta del match disputato nell'impianto di Castellanza è dato dal terzo quarto, quando Trapani non è di fatto mai scesa sul parquet e ha subito un pesante parziale di 26-9 che ha chiuso le ostilità, portando i padroni di casa guidati da coach Ferrari con un rassicurante vantaggio di venti lunghezze in vista del finale di partita. Il risultato patito in terra lombarda lascia la Lighthouse al settimo posto nella classifica del Girone Ovest, con appena due lunghezze di vantaggio sul nono che vorrebbe dire l'assenza dai playoff.

Trapani sembra partire bene con la tripla di Viglianisi, ma il canestro rapido dell'esterno granata è solo una rara fiammata in un primo quarto in cui sono le difese a comandare. In casa legnanese sono soprattutto Mosley e Raivio a cercare di fare qualcosa in attacco, mentre Jefferson prova a sbloccarsi con due canestri pesanti. Nel finale di quarto i padroni di casa piazzano un 9-2 che vale il 15-11 con cui si chiude il primo quarto, grazie a Martini e Pullazi. Ancora Raivio spara da fuori in avvio di secondo periodo, Simic ne fa due da sotto ma Legnano effettua la prima fuga e si porta in doppia cifra di vantaggio grazie a Tomasini. Ducarello prende un tecnico che serve per scuotere la squadra, e in effetti la reazione della Lighthouse arriva con un attacco più fluido, al quale si iscrive anche Testa con la tripla. Il parziale di 9-0 in favore dei granata riapre le ostilità, Martini poi mette cinque punti in fila e mette nuovamente margine, ma il finale di quarto vede Trapani a zona e i punti di Perry e Renzi per il 35-32 con cui si torna negli spogliatoi.

Come detto, al rientro sul parquet c'è una squadra sola in campo, e purtroppo non è Trapani. Legnano gioca il terzo quarto perfetto, è Raivio a scattare con un paio di triple pesanti, coadiuvato in attacco da Martin e anche da Maiocco in uscita dalla panchina. La Lighthouse non segna se non con Renzi, dall'altra parte si scatena Mosley sotto canestro e il margine sale a +17 prima di aggiornarsi ancora con la bomba di Zanelli. Mollura replica allo scatenato Raivio, ma alla fine del terzo quarto il punteggio recita 61-41 Legnano, in avvio di terzo periodo i granata provano a reagire ma dopo i canestri di Mollura e Jefferson ci pensa ancora Raivio a chiudere le ostilità. La Lighthouse perde ancora lontano da casa, e a fine gara Ugo Ducarello prova a fornire la propria analisi della prova fornita in terra lombarda: "Nella prima metà del match eravamo riusciti a trovare le contromisure all’attacco di Legnano ma nella terza frazione non siamo più riusciti a contenerli perché quando non riusciamo a realizzare in attacco perdiamo autostima e ci distraiamo anche in difesa. Legnano è un’ottima formazione ed ha vinto meritatamente, abbiamo perso uno scontro diretto per i playoff ma ancora il campionato è lungo".

TABELLINO

FCL CONTACT LEGNANO - LIGHTHOUSE TRAPANI 82-63 (15-11, 35-32, 61-41)

LEGNANO - Zanelli 13, Mosley 10, Maiocco 2, Martini 11, Raivio 22, Tomasini 9, Toscano 3, Gazineo, Roveda, Pullazi 12.

TRAPANI - Jefferson 14, Bossi, Renzi 16, Testa 3, Fontana n.e., Guaiana n.e., Ganeto 7, Mollura 6, Viglianisi 6, Perry 9, Simic 2.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php