Live Sicilia

basket - serie a2

Biella non fa passare Agrigento
La Moncada lotta ma non basta


Articolo letto 378 volte

Una buona seconda parte di gara non è sufficiente per il blitz dei biancazzurri in Piemonte.

VOTA
0/5
0 voti

BIELLA - Una buona Fortitudo Moncada Agrigento non riesce a mettere a segno l'impresa, cedendo il passo alla Eurotrend Biella che, a propria volta, con questa vittoria va a rafforzare la seconda posizione nel Girone Ovest del campionato di serie A2. La formazione biancazzurra, su uno dei parquet più caldi e difficili da espugnare dell'intera categoria, ha pagato soprattutto il netto calo di prestazioni nel secondo quarto, in cui è arrivato il parziale di 27-15 che ha fatto volare la formazione di coach Carrea e ha consentito anche di amministrare il punteggio e la partita alla compagine piemontese, considerando anche il rientro piuttosto furente degli ospiti nella seconda metà di gara, in cui gli uomini guidati da Franco Ciani hanno provato a recuperare. Una partita anche ai limiti delle condizioni fisiche per Agrigento, che era arrivata a Biella consapevole di non avere a disposizione il playmaker titolare Ruben Zugno, e che in corso d'opera ha perso anche Giacomo Zilli, uscito acciaccato dalla gara vinta contro Scafati.

La partita inizia con Agrigento che prova a sfruttare la freschezza dei propri elementi e soprattutto l'atletismo di Cannon, il cui duello a distanza con Ferguson è subito elettrizzante. Il lungo della Fortitudo consente il primo vantaggio della formazione di coach Ciani, ma dall'altra parte ci pensa il suo connazionale a suonare la carica, coadiuvato da un insospettabile Sgobba che mette una tripla pesante. Grande equilibrio sul parquet, per un primo quarto che si chiude in parità a quota 19. Gli attacchi si scuotono definitivamente in avvio di secondo periodo, c'è la bomba di Lovisotto da una parte e ancora il solito Ferguson per una Eurotrend che però appare più in palla della Moncada. Si aggiungono punti pesanti da parte di Bowers e Uglietti, dall'altra parte i biancazzurri fanno fatica e si affidano ad Ambrosin da dentro l'area, ma il distacco inizia a farsi pesante. Nel finale di quarto segna ancora Ferguson e Biella torna negli spogliatoi avanti 46-34.

Agrigento si rende conto che deve lavorare con le gambe basse e con la difesa forte per provare a ricucire il gap, Evangelisti e Pepe mettono canestri importanti per tentare la rimonta ma il grande ex Chiarastella non concede sconti e consente a Biella di mantenere il vantaggio in doppia cifra. La Fortitudo presente sul parquet è però gagliarda e convinta, torna a segnare Ambrosin così come Williams, ma dall'altra parte c'è un Ferguson che si risveglia sul più bello e consegna il 63-54 di fine terzo quarto ai suoi. Agrigento però non molla e torna a farsi pericolosamente sotto, grazie ancora al talento di scuola veneziana e al solito immenso Cannon. Il punteggio parla di un distacco di appena tre punti tra le squadre, la Moncada avrebbe anche la chance per pareggiare ma Williams spreca un paio di possessi vantaggiosi, e allora è ancora la legge dell'ex a vigere: Chiarastella rimette a segnare, coadiuvato da Bowers. Ciani nel finale estrae dal cilindro il giovane Cuffaro in cabina di regia, Evangelisti e Cannon riaccendono la speranza, ma Biella la chiude con Tessitori.

TABELLINO

EUROTREND BIELLA - MONCADA AGRIGENTO 78-71 (19-19, 46-34, 63-54)

BIELLA - Bowers 13, Chiarastella 5, Uglietti 12, Ferguson 20, Rattalino 2, Wheatle 7, Tessitori 7, M.Pollone, Ambrosetti ne, Sgobba 12, L.Pollone.

AGRIGENTO - Williams 11, Evangelisti 9, Pepe 7, Guariglia 2, Lovisotto 6, Magro ne, Cannon 23, Ambrosin 13, Cuffaro, Zilli ne.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php