Live Sicilia

calcio - serie c

Ancora una beffa per l'Akragas
Il Bisceglie passa a tempo scaduto


Articolo letto 5.010 volte

Dammacco trova il pareggio nel finale, ma Jovanovic infligge l'ennesima beffa al Gigante.

VOTA
0/5
0 voti

BISCEGLIE - Ancora una volta la fortuna volta le spalle all'Akragas, che sembrava ormai ad un passo dal cogliere il pareggio ma perde in maniera beffarda sul campo del Bisceglie. Ci aveva pensato Dammacco, con la sua seconda rete dall'arrivo alla corte di mister Di Napoli (oggi ancora fuori per scontare la seconda giornata di squalifica), ad evitare un'altra sconfitta che sarebbe stata beffarda ma non del tutto immeritata per i biancazzurri, con la rete arrivata all'inizio del recupero. Tuttavia i nerazzurri, che a metà ripresa avevano sfruttato l'unico errore di Vono in tutta la partita per portarsi in vantaggio con D'Ursi, hanno trovato al quinto minuto dopo il 90' la rete che ha regalato la vittoria. Ci ha pensato Jovanovic a infliggere l'ennesimo colpo ad un Gigante sempre più fiaccato nell'orgoglio per le tante occasioni che non sono state sfruttate, nella maggior parte dei casi senza grosse colpe per i biancazzurri. Un punto non avrebbe mosso molto in casa Akragas, se non sul piano del morale. Ma questa sconfitta rischia di pesare tantissimo.

Vono chiamato subito agli straordinari sulla conclusione di D'Ursi, dall'altra parte l'Akragas risponde col tiro fuori misura di Bramati. Si fa subito male Petta, Zavattieri lo sostituisce con Markic ma gli ospiti sembrano avere un buon piglio e Zibert ha la palla buona, ma la spreca. La compattezza del Gigante con un modulo decisamente più difensivo sembra avere buon gioco contro un Bisceglie poco ispirato nei suoi uomini chiave, così nella fascia centrale del primo tempo non succede nulla nelle due aree di rigore. Allora i padroni di casa sono costretti a provarci dalla distanza, e Montinaro al 25' va vicino al jolly, trovando però l'opposizione di Vono. Anche il campo non aiuta le due squadre - più il Bisceglie a dire il vero - a produrre gioco, i nerazzurri ci provano su palla inattiva e al 37' Jurkic prende bene il tempo e stacca di testa sugli sviluppi di un corner, ma la sua zuccata è ancora preda di Vono. Le occasioni create da fermo svegliano i padroni di casa, al 41' Ayina trova il varco e calcia a botta sicura, ma il portiere dell'Akragas è sempre attento e mantiene lo 0-0 fino all'intervallo.

Inizia la ripresa e c'è anche in questo caso una palla gol in avvio, con Azzi che si presenta a tu per tu con Vono ma si fa ipnotizzare. I biancazzurri (oggi in tenuta rossa) ci riprova con Zibert, che stavolta aggiusta la mira ma non a sufficienza per centrare i pali. La partita prosegue sulla falsariga del primo tempo, ovvero con il Bisceglie che fatica a proporre gioco e deve affidarsi ai tiri dalla distanza per far gol: ci prova Giron dopo lo scoccare dell'ora di gioco, ma Vono è sempre sul pezzo e manda in corner. Il capitano, però, al 20' tradisce la sua squadra: D'Ursi gli ruba palla e porta in vantaggio meritatamente il Bisceglie. Criaco alza un po' il baricentro con Camara e Dammacco, D'Ursi sfiora subito il bis con un tentativo deviato in corner e Sanseverino a un quarto d'ora dalla fine trova l'opposizione di Crispino. L'ex Palermo lascia il posto a Gjuci per un'Akragas a trazione anteriore, il Bisceglie non sfrutta i varchi con il solito D'Ursi. Gli ospiti provano a spingere e trovano il pari in extremis: Camara salta un avversario e serve Dammacco, che da due passi non può sbagliare. Un pareggio che serviva per il morale del Gigante.

TABELLINO

BISCEGLIE - AKRAGAS 2-1 (66' D'Ursi, 90'+1 Dammacco, 90'+5 Jovanovic)

BISCEGLIE - Crispino, Delvino, Petta (7' Markic), Giron, D'Ursi, Risolo, Montinaro, Toskic (84' D'Ancora), Jurkic, Azzi (84' Russo), Ayina (69' Jovanovic).
In panchina Vassallo, Alberga, Colella, Diallo, Prezioso, Vrdoljak, Migliavacca, Spedaliere.
Allenatore Nunzio Zavettieri.

AKRAGAS - Vono, Mileto, Pisani, Danese, Scrugli (66' Dammacco), Sanseverino (77' Gjuci), Carrotta (90' Navas), Bramati, Pastore, Zibert, Moreo (66' Camara).
In panchina Lo Monaco, Petrucci, Ioio, Minacori, Canale, Caternicchia, Saitta, Raucci.

ARBITRO - Marco Rossetti di Ancona.

AMMONITO Jovanovic.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php