Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, col Foggia ko amaro
Nestorovski illude, vince Stroppa


Articolo letto 6.036 volte

In un 'Barbera' con 13mila presenze i rosanero passano avanti con Nestorovski ma vengono rimontati e poi superati dagli ospiti.


PALERMO - Secondo ko di fila, stavolta in casa contro il Foggia dopo la batosta di Empoli, e certezze che iniziano a sgretolarsi per il Palermo di Bruno Tedino che al ‘Barbera’ escono sconfitti 2-1 contro i pugliesi allenati da Stroppa. Accade tutto nel secondo tempo dopo una prima frazione senza particolari emozioni. Aprono i rosanero con Nestorovski, al ritorno al gol dopo quasi due mesi e mezzo di assenza, su calcio di rigore ma sono poi i satanelli ad approfittare dell’inferiorità numerica dei siciliani (espulso Coronado al 69’ che salterà la trasferta di Perugia) per rimontare e superare i rosanero con i gol di Duhamel e Kragl grazie a due conclusioni da fuori. Occasione sfumata per gli uomini di Tedino di agganciare la vetta con Frosinone ed Empoli a quota 46 e adesso la corsa per la promozione diretta diventa più complicata con i rosa costretti ad inseguire, un ruolo che fino ad ora in questa stagione Nestorovski e compagni non avevano mai dovuto interpretare. La settimana prossima c'è da affrontare un Perugia in salute.

POSSESSO ROSA L’avvio di match vede la due squadre confrontarsi a viso aperto con il gioco che risulta spezzettato a centrocampo e affidato ad azioni veloci in contropiede con il Palermo che specialmente con Nestorovski non sfrutta a dovere due ottime discese con i servizi per Moreo e Coronado errati nella misura. Il Foggia ci prova più con le conclusioni da fuori e prima Mazzeo e poi Agnelli non inquadrano lo specchio della porta difesa da Posavec. Le migliori occasioni, spinti anche da un pubblico del ‘Barbera’ finalmente degno delle migliori occasioni, le trovano i padroni di casa con Nestorovski che sugli sviluppi di un corner per poco non beffa Guarna e sopratutto con Gnahorè che da fuori area, un po’ quella che diventata la specialità del francese, impegna severamente il portiere dei pugliesi costretto a mettere in corner. I rosa però al di là di queste occasioni non pungono e anzi quando arrivano ai limiti dell’area dei satanelli sembrano soffrire di mancanza di lucidità.

NESTOGOL DAL DISCHETTO Al ritorno in campo gli ospiti partono molto agguerriti alla ricerca del vantaggio per sorprendere i rosa ma Posavec si salva grazie all’aiuto della difesa. Tedino allora decide di richiamare un positivo Rolando ed inserire Rispoli per una maggiore spinta offensiva che l’ex Parma non fa mancare il suo immediato contributo. La gara però si sblocca con un episodio che vede protagonista il capitano Nestorovski. Il macedone si guadagna un rigore per un fallo di mano commesso da Loiacono sulla conclusione ravvicinata dell’attaccante e per l’arbitro Abbattista non ci sono dubbi: è calcio di rigore. sul dischetto si presenta lo stesso Nestorovski che trasforma con freddezza nonostante Guarna avesse intuito la traiettoria del pallone.

ROSSO CORONADO Nella fase cruciale del match un altro episodio condiziona in maniera decisiva il match dei rosanero. Coronado in scivolata interviene su Gerbo e l’arbitro Abbattista punisce la pericolosità dell’intervento del brasiliano che lascia così i suoi in dieci al 69’ con ancora grandissima parte del secondo tempo da disputare. Il Foggia non ci mette molto ad approfittarne e con il neoentrato Duhamel mette il punto del pareggio con la difesa rosa troppo leggera sulla marcatura su Mazzeo che pesca il suo compagno libero di calciare.

KRAGL LA CHIUDE L’effetto del pari è come un doccia fredda sulla squadra ed il pubblico di casa che viene ammutolito addirittura dal raddoppio dei pugliesi stavolta con una bomba improvvisa di Kragl da fuori area che trova impreparati tutti Posavec compreso. E’ il gol che scarica tutte le energie nervose dei rosanero che si lanciano in attacco con tutti gli effettivi trovando solo una fortuita traversa sempre con Nestorovski. Al 90’ i fischi del ‘Barbera’ suggellano una sconfitta amarissima, la seconda di fila per i rosa.

IL TABELLINO

Marcatore: Nestorovski 64', Duhamel 77', Kragl 84'.

PALERMO: 12 Posavec; 28 Dawidowicz, 2 Bellusci, 24 Szyminski (La Gumina 86'); 14 Rolando (Rispoli 56'), 13 Gnahoré, 8 Jajalo, 10 Coronado, 19 Aleesami; 9 Moreo (Chochev 72'), 30 Nestorovski (cap.). A disp: 1 Maniero, 22 Pomini, 4 Accardi, 5 Rajkovic, 7 Trajkovski, 16 Balogh, 21 Fiordilino, 23 Fiore. All: Bruno Tedino.

FOGGIA: 1 Guarna; 5 Tonucci, 31 Camporese, 6 Loiacono; 25 Gerbo, 18 Deli (Zambelli 87'), 4 Agnelli (cap.), 7 Greco (Scaglia 72'), 11 Kragl; 17 Nicastro (Duhamel 72'), 19 Mazzeo. A disp: 22 Noppert, 9 Beretta, 14 Martinelli, 23 Rubin, 27 Floriano, 28 Celli, 29 Ramè, 33 Calabresi. All: Giovanni Stroppa.

ARBITRO: Eugenio Abbattista (Molfetta).

NOTE - Ammoniti: Greco 35', Loiacono 63'. Espulso: Coronado 69'. Spettarori: 13.031 (2.063 abbonati e 10.968 possessori di biglietto)

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php