Live Sicilia

calcio - serie d

Messina, scherzo di Carnevale
Ad Acireale si gioca mercoledì


Articolo letto 556 volte

Derby rinviato di 72 ore, Modica studia le soluzioni tattiche da adottare.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Il regolare svolgimento del Carnevale di Acireale, appuntamento che caratterizza tutta la Sicilia, ha costretto il Messina a posticipare di 72 ore la trasferta del Tupparello. Incontro delicato soprattutto sotto il profilo ambientale, qualche anno fa durante un’amichevole estiva le due tifoseria se le sono date di santa ragione, tanto che la trasferta è stata vietata ai sostenitori giallorossi. La squadra di Modica però vuole continuare il proprio momento scintillante, il 5-0 rifilato alla Gelbison è solo l’ennesima dimostrazione di come Yeboah e compagni siamo ormai una macchina perfetta. In molti si domandano da quanto tempo in riva allo Stretto non si veda una tale qualità di gioco, che forse può riportare la mente ad alcuni mesi della gestione Oddo, quando l’allora Messina guidato da Zampagna, Amauri, Portanova e Campolo per diverse giornate giocò il miglior calcio della cadetteria 2002/2003. Altro calcio e sicuramente ben altra categoria, ma la squadra di Modica segna e diverte creando una caterva di palle gol mostrando una qualità ed un’organizzazione di gioco che nulla ha a che fare con la Serie D.

Piano piano anche la piazza lo sta capendo, rispetto alle 400 presenze registrate contro la Cittanovese, nell’ultima gara interna i tifosi allo stadio sono raddoppiati, per la serie chi resta a casa ha torto marcio. La nota dolente è che davanti continuano a correre, così l’ultimo posto disponibile per i playoff è sempre occupato dall’Ercolanese, che dista otto punti. La società peloritana però non tessererà Souleymane Diamoutene, il 35 difensore ex Lecce e Roma che da qualche settimana si allenava con peloritani. L’ex centrale salentino a metà gennaio ha rescisso il contratto che lo legava al Gzira United FC, club maltese nel quale approdò nell’estate 2016. La serie A dell’isola del Mediterraneo è equiparabile a tutti gli effetti a un campionato professionistico e non a uno dilettantistico e quindi Diamoutene potrà accasarsi in Italia solo tra i professionisti, nella finestra riservata agli svincolati.

Un’autentica beffa per il Messina, che stava pregustando la possibilità di inserire un tassello di grande esperienza in difesa, e per il suo procuratore, l’ex portiere Mimmo Cecere. Notizie poco positive sono arrivate anche dal giudice sportivo. Restano infatti confermate le cinque giornate di squalifica inflitte al difensore francese Yvan Inzoudine dopo gli scontri nell’intervallo del match di Gela mentre viene ridotta del 25% soltanto la sanzione pecuniaria. L’ammenda inflitta alla società peloritana scende infatti da 2mila a millee cinquecento euro. Una consolazione davvero magra se si pensa alle speranze della vigilia.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php