Live Sicilia

calcio - Serie C

D’Alessandro, esordio da applausi
“Sono felice per la mia prestazione”


Articolo letto 2.741 volte

Il secondo portiere del Siracusa si è fatto trovare pronto, mantenendo la porta inviolata a Cosenza al suo primo gettone tra i professionisti.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Ha atteso questo momento per tanto tempo, ma Riccardo D’Alessandro si è fatto trovare pronto. Domenica al ‘San Vito-Marulla’ di Cosenza il giovane estremo difensore del Siracusa ha potuto finalmente fare il suo esordio tra i professionisti, riuscendo peraltro ad essere una delle note più liete in un pomeriggio di calcio difficile. Dopo la lunga assenza dal terreno di gioco, dapprima per un brutto infortunio e poi per la tanta panchina, D’Alessandro si è ritrovato quasi all’improvviso una maglia da titolare per la defezione di Tomei: “Ero sereno prima della gara, anche perché è da luglio che mi alleno bene ogni giorno – ha detto il giovane portiere aretuseo –. Cerco di dare il massimo e di migliorare. La partita è andata bene, l’abbiamo affrontata nel modo migliore possibile con il giusto atteggiamento: abbiamo approcciato bene la gara sin dai primi minuti e sono felice sia per la mia prestazione sia per quella della squadra”.

La bella prestazione, con tanto di porta inviolata, con cui si è presentato al calcio professionistico è senz’altro frutto della sua grande voglia di dimostrare le proprie abilità tra i pali, ma D’Alessandro ci tiene a sottolineare la forza del gruppo: “Voglio ringraziare i miei compagni coi quali ho un gran bel rapporto, soprattutto con Mattia Altobelli, Simone Mazzocchi, Andrea Punzi e Marco Palermo, ma anche con i ragazzi più grandi come Vittorio Bernardo, Filippo Scardina, Fernando Spinelli e Carmine Giordano”.

Domenica prossima arriva un’altra sfida assolutamente da vincere: il derby contro l’Akragas. Un ambiente che proprio D’Alessandro conosce bene avendo vestito i colori del Gigante a cavallo tra il 2014 ed il 2015: “Speriamo che lo stadio sia gremito – conclude –. Incontriamo l’ultima della classe, che molto spesso fa brutti scherzi. Noi ci dovremo fare trovare pronti, ci dovremo impegnare per vincere la gara”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php