Live Sicilia

calcio - serie c

Di Napoli ritrova il sorriso
"Abbiamo riscoperto la grinta"


Articolo letto 506 volte

Il tecnico dell'Akragas vede il punto raccolto con la Casertana come un modo per ripartire.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - L'Akragas sembra potersi finalmente mettere alle spalle uno dei momenti più critici della propria storia recente, e il pareggio ottenuto sul neutro di Siracusa contro la Casertana potrebbe rappresentare un passo importante in un processo di rinascita iniziato prima di tutto lontano dal campo. Le notizie incoraggianti che arrivano dalla trattativa con la cordata di imprenditori iraniani, che hanno indotto anche il patron Alessi a prolungare il proprio periodo alla guida del club, con annesso arrivo di ben sei giocatori (e altri ne potrebbero arrivare in quanto svincolati) dal mercato invernale, sono tutti aspetti che hanno dato nuova linfa a una squadra che, a differenza delle precedenti uscite, ha dimostrato soprattutto di avere un carattere e una grinta da poter mettere in campo. E la dimostrazione è arrivata in particolare da uno dei nuovi arrivati, Gaetano Dammacco, che praticamente al primo pallone giocato in maglia akragantina ha messo a segno il gol che ha tirato fuori dai guai la sua nuova squadra e che ha ridato finalmente delle buone sensazioni a Raffaele Di Napoli.

Il tecnico dell'Akragas ha commentato la prestazione dei suoi ragazzi e il risultato che ne è venuto fuori, soprattutto dopo un primo tempo in cui si è sentita in maniera forte la pressione per la necessità di fare risultato. Pressione che si è vista negli uomini scesi in campo nel primo tempo, ma che è stata sciolta nel migliore dei modi come si è visto nella ripresa. E anche lo stesso Di Napoli si è reso conto di quanto la posta in palio pesasse nella testa e nelle gambe dei suoi giocatori: "Penso che la partita dopo la chiusura del calciomercato è sempre un punto interrogativo. Ringrazio sia i vecchi che i nuovi arrivati perchè hanno fatto una partita di sacrificio, avevamo di fronte una buonissima squadra, costruita per stare in alta classifica. Nel primo tempo eravamo troppo contratti, sapevamo l'importanza di questa partita, ma il risultato fa morale e ci permette di lavorare con entusiasmo durante la settimana. Questo è un punto meritato, colgo l'occasione per ringraziare anche i tifosi che sono venuti oggi a Siracusa e che ci hanno sostenuto durante la partita".

Un Di Napoli che dunque sottolinea la difficoltà di queste partite, e di conseguenza l'importanza di chiuderle con un risultato positivo, che muove seppur parzialmente la classifica e consente comunque all'Akragas di lavorare meglio nei prossimi giorni. Il tecnico biancazzurro mette in risalto anche il ritorno di quella grinta che era mancata nelle precedenti gare, per una squadra ricostruita quasi da zero durante il mercato invernale: "Queste sono partite difficili, siamo ultimi in classifica e abbiamo fatto un mercato in cui abbiamo rivoluzionato la squadra. Sono contento della prestazione dei miei ragazzi che hanno dimostrato carattere, soprattutto nel secondo tempo, e abbiamo fatto almeno 20-25 minuti di grande intensità nella ripresa. Poi è chiaro che con l'uomo in meno potevamo concedere qualcosa ad una squadra come la Casertana, che annovera tra le proprie fila giocatori importanti. Ero fiducioso ancora quando perdevamo le partite, figuriamoci se non lo sono adesso che abbiamo ripreso a fare punti. Lavorando a testa bassa - conclude Di Napoli - , potremo fare bene".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php