Live Sicilia

basket femminile

La Andros vince col carattere
Umbertide perde all'overtime


Articolo letto 400 volte

Palermitane sotto di undici lunghezze, capaci di rimontare e vincere al supplementare.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una prova gagliarda, di grande cuore e nella quale si è vista tutta la voglia che la Andros Basket Palermo ha di portare avanti un sogno e un obiettivo che sta diventando sempre più vicino a vista d'occhio. La formazione allenata da Santino Coppa ha la meglio sulla Pallacanestro Femminile Umbertide dopo 45 minuti di basket serrato e di grande lotta, e dopo un supplementare in cui la maggiore qualità e la maggiore forza mentale mostrata dalle palermitane è venuta fuori in maniera lampante, il risultato ha sorriso alla formazione di casa, che porta così in dote la sesta vittoria consecutiva e ora attende il risultato di San Giovanni Valdarno per scoprire se può avvenire l'aggancio al secondo posto. Una partita che era iniziata in maniera storta per il Verga, che ha rischiato di non avere a disposizione diverse giocatrici, poi scese in campo in condizioni precarie: in primis capitan Marta Verona e il pivot lituano Prėskienytė, entrambe alle prese con l'influenza in settimana, ma anche Ferrara e Casiglia, due elementi importanti in uscita dalla panchina e costrette a fare i conti con acciacchi vari. Ma alla fine, ha prevalso la voglia della Andros di vincere.

Non è un caso che le condizioni di alcune giocatrici a disposizione di coach Coppa condizionino l'inizio della partita, soprattutto nella metà campo difensiva in cui la Andros concede più del solito. Landi parte bene coadiuvata soprattutto da Dettori, arrivano tanti punti nell'area palermitana mentre dall'altra parte Miccio inizia il suo show offensivo e anche Verona dalla panchina fa valere la sua grinta. Tuttavia Palermo ha di fronte un avversario duro che risponde colpo su colpo, e che ottiene la parità a quota 21 al termine del primo quarto. La pressione di Umbertide si fa ancor più dura nel secondo quarto, quando entrano in gioco le 'second unit', ovvero le giocatrici dalla panchina. Fa fatica la squadra di casa, ridotta all'osso e in condizioni precarie, mentre le umbre crescono ancor di più in difesa, e in attacco si affidano a Catalino e Dettori per passare in vantaggio. Dall'altra parte ci provano Carrara e Ferretti oltre alla solita Miccio, mentre per chiudere la metà di gara nel migliore dei modi ci vuole un canestro di Prėskienytė, che vale il 33-35 in vista dell'intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta una Andros con le pile più cariche rispetto al finale di secondo quarto, ma dall'altra parte c'è una Umbertide che gioca con grande intensità ed attenzione, mandando spesso in tilt l'attacco palermitano. Alla tripla di Miccio rispondono ancora Fusco e Dettori, mentre il massimo vantaggio delle ospiti arriva con la bomba di Landi per il +11. Ma quando sembra che la partita viri verso i lidi umbri, Palermo tira fuori l'orgoglio, serra le fila in difesa e piazza un 6-0 con Russo e Miccio: all'ultimo intervallo si va sul 50-55. La partita torna ad essere equilibrata, dopo il passaggio a vuoto la Andros torna ad affondare il piede sull'acceleratore e pareggia con il suo capitano, ma dall'altra parte arriva il 7-0 firmato Catalino e Landi che fa volare ancora Umbertide. Ancora una volta, però, le ospiti tornano a fare i conti con la difesa casalinga, mentre dall'altra parte si assiste ad un vero show di Miccio (a fine gara 33 punti con otto triple). Il parziale degli ultimi cinque minuti di gara reciterà 8-1 in favore di Palermo, dall'altra parte Fusco va fuori per falli e Russo mette ai liberi il 2/2 che vale l'overtime.

Al PalaMangano c'è ancora tensione, memore dell'altro supplementare giocato in casa in questa stagione e perso nel big match contro Empoli. Tuttavia, questa volta Miccio e compagne sono focalizzate sull'obiettivo: arriva un'altra tripla e giocate d'alta scuola dell'esterno di coach Coppa, che ancora una volta trova la difesa al meglio delle sue possibilità. Nel finale di overtime sono i tiri liberi a fare la differenza, con le mani di Ferretti e Russo che non tremano e firmano anzi l'allungo che vale alla Andros una insperata ma meritata vittoria.

AndrosBasket Palermo-Pall. Femm. Umbertide 73-67 (21-21, 33-35, 50-55, 63-63)

AndrosBasket Palermo – Russo 9, Ferretti 8, Miccio 33, Carrara 6, Prėskienytė 10, Verona 7, Ferrara, Casiglia ne, Tumminelli ne, Cappelli ne, Bonura ne, Cerasola ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.

Pall. Femm. Umbertide – Fusco 7, Landi 14, Paolocci 7, Dettori 12, Cutrupi 10, Giudice 5, Mandic 2, Meschi 3, Catalino 7, Conti ne.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php