Live Sicilia

calcio - serie b

Zamparini: "La peggior gara
Situazione club fa male"


Articolo letto 4.772 volte

Il patron rosanero analizza a mente fredda il pesante ko al 'Castellani' contro l'Empoli.


PALERMO - Un brutto Palermo, ma bisogna subito rialzare la testa. Maurizio Zamparini mastica amaro dopo il pesante ko dei rosanero in casa dell'Empoli, il primo esterno di questa stagione: "Prima o poi doveva capitare, è arrivata nella peggiore partita - esordisce il patron ai microfoni del sito del Palermo - Ci tenevo tanto per fare un salto in avanti, invece è successo quel che è successo. È stata una partita come quella col Cittadella. Empoli e Frosinone sono sempre state le avversarie per la promozione diretta. È importante riprendere il passo che alla fine del girone d'andata ci aveva portato in testa".

"Siamo un punto indietro rispetto all'andata - prosegue - vincendo lunedì prossimo saremo due punti avanti. Dobbiamo dimostrare di ripartire perché il Palermo di ieri è stato brutto, come quello visto in casa con il Cittadella. Ne parlerò già oggi con Lupo e Tedino, tenendo presente che l'Empoli aveva delle grandi punte e la partita andava affrontata in maniera diversa a livello difensivo".

Zamparini guarda avanti e pensa alla sfida contro il Foggia, una partita che non va assolutamente sottovalutata da parte del Palermo: "Un mio amico mi ha detto che il Foggia è un baby Empoli ed ha ragione. Ne parleremo, con queste squadre che hanno un certo tipo di gioco dovremo avere un atteggiamento diverso. Non possiamo giocare uomo contro uomo se ci sono dei giocatori più veloci dei nostri. Se andate a vedere le statistiche di ieri ha tirato in porta più volte il Palermo che l'Empoli. Loro su cinque tiri hanno fatto quattro gol. Tedino mi ha detto che non la rigiocherebbe in questo modo.

Chiosa finale di Zamparini sul tema societario, con i periti nominati dal tribunale che hanno chiesto (e ottenuto) una proroga di trenta giorni sul lavoro per l'istanza fallimentare: "Quello che mi dispiace, vista la nostra situazione di incertezza con le situazioni coi Tribunali, è che abbiamo dovuto rinunciare a due acquisti importanti per colpa della situazione attuale. Ci sono delle squadre che non possono permettersi di dare i loro giocatori perché non si sa il futuro del Palermo. Speriamo che questa situazione finisca al più presto perché ci sta facendo molto male. Sono rimasto basito dal prolungamento del lavoro dei periti quando pensavo fosse finito".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php