Live Sicilia

basket femminile

Ragusa non si ferma più
Battuta San Martino: terzo posto


Articolo letto 489 volte

Vittoria nel recupero di campionato, la sesta consecutiva per le biancoverdi che puntano in alto.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Continua senza sosta e soprattutto con scalpi importanti messi da parte, la marcia della Passalacqua spedizioni Ragusa, che in un atipico match di mercoledì sera dal sapore di coppa europea ha avuto la meglio sulla Fila di San Martino di Lupari davanti al proprio pubblico. Si giocava il recupero della terza giornata di ritorno, con le ragazze allenate da Gianni Recupido che hanno messo a segno una grande prestazione soprattutto nella metà campo difensiva, nella quale hanno stretto le maglie per non dare ritmo a una formazione - quella ospite - molto abile sia nel gioco sotto canestro che nelle conclusioni aperte dalla distanza. Un grande lavoro di squadra da parte delle biancoverdi, che dopo il successo di ieri sera portano a casa la sesta vittoria consecutiva tra campionato ed Eurocup, e soprattutto approcciano nel migliore dei modi il tour de force che nelle prossime tre settimane vedrà la Virtus Eirene impegnata contro le tre formazioni più forti del campionato - ovvero le campionesse in carica di Lucca, la capolista Schio e la corazzata Venezia - con in mezzo il doppio impegno di Eurocup contro le spagnole di Girona, per i quarti di finale.

La partita ha vissuto un ottimo spunto iniziale da parte della Passalacqua spedizioni, che ha lavorato bene sui due lati del campo e ha sfruttato fin dai primi possessi la ritrovata vena di Chiara Consolini: l'azzurra, un po' in ombra nelle ultime partite nonostante le vittorie, ha risposto con 14 punti e 5 rimbalzi. Proprio i rimbalzi rischiavano di essere la chiave di volta del match in favore di San Martino, una delle migliori squadre della lega in questo fondamentale. Molto brave sono state le biancoverdi a mettere una pezza soprattutto sotto al proprio canestro, anche se un piccolo passaggio a vuoto nel terzo quarto consentiva alle ospiti di ricucire il gap fino a portarsi ad una incollatura dalle iblee. Nel finale, la maggiore concentrazione da parte della Virtus Eirene ha consentito di mantenere il vantaggio. Ancora una volta sono state le straniere a trascinare sul piano dei punti Ragusa: 19 punti con 7/11 dal campo per Ndour, che per la prima volta in stagione è andata sotto sul piano dei rimbalzi. Ne ha catturati solo 4 così come Jessica Kuster, la quale ha chiuso con 13 punti (5/9 dal campo). E domenica, sul parquet di Lucca, tornerà dalla squalifica Dearica Hamby.

Al termine della partita, Gianni Recupido prova a far stare le sue giocatrici e l'ambiente di Ragusa con i piedi per terra. La vittoria su San Martino consente il sorpasso alle rivali di giornata e l'aggancio a Lucca al terzo posto, ma il coach sa quanto bisognerà lavorare per mantenere questo ruolino di marcia nelle prossime settimane: "La classifica è giusto che in questo momento non si guardi, non dobbiamo fare calcoli perché adesso abbiamo tre partite importantissime ma ci dobbiamo anche godere questa vittoria che è stata difficilissima, contro una squadra di gran qualità, che gioca benissimo e con giocatrici che giocano sempre insieme. Abbiamo difeso molto bene contro una squadra che tira benissimo, abbiamo sofferto molto a rimbalzo e lo sapevamo, ma questo dà ulteriore merito alla vittoria. Siamo una squadra in salute e che gioca bene, possiamo tollerare anche qualche calo. Gorini che non aveva fatto molto bene all’inizio ha fatto molto bene alla fine, Formica ha giocato infortunata, Spreafico deve trovare il ritmo partita e deve giocare proprio per ritrovarlo. Finisce la squalifica di Hamby - conclude Recupido - e avremo qualcosa in più a Lucca".

PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA - FILA SAN MARTINO 63-59 (22-13, 33-27, 47-45)

RAGUSA - Consolini 14, Gorini 8, Spreafico, Formica 3, Stroscio ne, Rimi ne, Miccoli 2, Soli 4, Savatteri ne, Bongiorno ne, Kuster 13, Ndour 19.

SAN MARTINO - Oroszova 14,, Mahoney 20, Filippi 10, Tonello, Amabiglia ne, Fassina 6, Bailey 8, Keys ne, Gianolla 1, Milani ne.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php