Live Sicilia

basket - serie a2

Trapani, un Natale in quarta
Reggio Calabria cede ai granata


Articolo letto 594 volte

Vittoria netta per la Lighthouse di coach Ducarello, che consolida il terzo posto in classifica.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - La Lighthouse Trapani mette in fila un altro successo e si colloca con sempre maggiore forza nei quartieri alti del girone Ovest del campionato di serie A2. Quella del PalaConad contro la Metextra Reggio Calabria è la quarta affermazione consecutiva per la compagine granata, che continua a restare al terzo posto in classifica, agganciando davanti a sè anche la Eurotrend Biella e portandosi a propria volta a quattro lunghezze di ritardo dalla capolista Novipiù Casale Monferrato. È stata una partita che non ha avuto storia per la formazione guidata da Ugo Ducarello, la quale ha spinto sull'acceleratore fin dalle primissime fasi di gioco, in cui gli ospiti hanno fatto fatica a reggere il ritmo imposto dai padroni di casa. Spicca senza dubbio la prestazione di Andrea Renzi, autore di 24 punti e con una grande presenza a rimbalzo. In doppia cifra anche Jesse Perry, con Trapani che vince nonostante Jefferson sia rimasto in singola cifra dopo una lunga striscia positiva sul piano realizzativo. Dall'altra parte non bastano a Reggio quattro giocatori in doppia cifra.

Come detto, fin dall'inizio non c'è di fatto stata partita, con Trapani che ha controllato il ritmo della gara e ha imposto una difesa pressochè granitica che non ha consentito a Reggio Calabria di restare quantomeno attaccata alla partita. Renzi ha iniziato a dominare sotto entrambi i tabelloni, vincendo il confronto diretto con il pivot reggino Pacher. Così, un vantaggio di dieci punti al termine del primo quarto si è allargato sempre di più con il prosieguo della partita, con la Metextra che ha letteralmente fatto a pugni con il ferro del canestro trapanese. Una situazione di punteggio che è diventata migliore a metà gara, con la Lighthouse avanti di 13 ma capace di allungare ancora nel terzo quarto, chiuso con ben 25 punti di vantaggio, e che ha consentito a coach Ducarello di allargare le rotazioni, con ben dieci giocatori che hanno potuto ruotare con un buon minutaggio a fine gara. L'ultimo quarto è stato di fatto una passerella, con l'attenzione difensiva che è vistosamente calata tanto da concedere a Reggio ben 31 punti negli ultimi 10 minuti.

Al termine della gara, non può non essere soddisfatto Ugo Ducarello. Il coach della Lighthouse Trapani sente un momento particolarmente propizio, con quattro vittorie consecutive e l'aggancio al secondo posto che rafforza in maniera ancor più evidente le chances dei granata di approdare alle Final Eight di coppa Italia. E le sensazioni non possono non essere positive: "Oggi la squadra ha interpretato alla perfezione una partita che io temevo molto. Abbiamo letto bene la partita dando tanti palloni in post basso dove Renzi e Perry hanno fatto la differenza. In difesa siamo stati molto intensi per 30 minuti riuscendo anche a concludere vari contropiedi. Nell’ultimo quarto invece abbiamo allentato la tensione concedendo alla Viola di recuperare qualche punto ed è nella gestione di queste situazioni che dobbiamo migliorare. Stiamo riuscendo a fare rotazioni in 10 giocatori e, a volte, non è facile gestire queste situazioni visto che, giustamente, tutti vorrebbero giocare tanto. Da questo punto di vista dobbiamo essere intelligenti perché deve contare di più il bene della squadra rispetto ai singoli".

TABELLINO

LIGHTHOUSE TRAPANI - METEXTRA REGGIO CALABRIA 88-74 (23-13, 45-31, 68-43)

TRAPANI - Jeffereson 8, Bossi 9, Renzi 24, Testa 8, Fontana ne, Guaiana ne, Ganeto 7, Mollura 2, Viglianisi 7, Spizzichini 7, Perry 14, Simic 7.

REGGIO CALABRIA - Pacher 17, Passera 7, Rafaj ne, Caroti 13, Fabi 16, Baldassarre 7, Rossato 10, Agbogan ne, Benvenuti, Marino ne, Roberts 4.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php