Live Sicilia

basket - serie a2

Trapani a Roma per la conferma
Fortitudo-Legnano per il riscatto


Articolo letto 510 volte

Sette giorni dopo il derby, granata e biancazzurri si rituffano nel campionato.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - C'è chi cerca un'altra vittoria per proseguire il percorso intrapreso sette giorni fa, e c'è chi dallo scorso turno vuole prendersi una bella rivincita davanti ai propri tifosi. Si potrebbe riassumere così l'anteprima della dodicesima giornata del campionato di basket di serie A2, con Lighthouse Trapani e Fortitudo Moncada Agrigento che torneranno sul parquet sette giorni dopo il derby disputato al PalaConad, e che ha visto l'affermazione dei padroni di casa al termine di una partita molto combattuta. Gli uomini di coach Ugo Ducarello approderanno nella Capitale per affrontare la Leonis Roma, formazione che dopo lo scorso campionato di apprendistato ha ora preso una certa confidenza con la seconda divisione del basket professionistico italiano, nonostante si trovi in piena lotta nella parte bassa della classifica. Impegno più duro quello che attende i biancazzurri di coach Franco Ciani, i quali riceveranno nell'impianto di Porto Empedocle la FCL Contact Legnano, formazione con cui Evangelisti e compagni condividono la quarta posizione in classifica. In entrambi i casi, dunque, si tratta di gare da seguire con attenzione.

Cerca continuità, dunque, un Ugo Ducarello che sottolinea la difficoltà nel riportare calma e concentrazione dopo una vittoria come quella nel derby. Il coach della Lighthouse Trapani, nella sfida di Roma, si aspetta una squadra attenta in ogni singolo momento della gara per ottenere una vittoria che sarebbe d'oro: "Non è stata una settimana facile poichè spesso, dopo vittorie importanti, si corre il rischio di perdere la concentrazione, motivo per cui in questi giorni abbiamo cercato di mantenere alto il livello di attenzione della squadra. Giocando di sabato abbiamo avuto un giorno in meno per preparare la gara ma mi auguro che riusciremo ad arrivare pronti. Roma è una squadra costruita per vincere il campionato ma che ancora non è riuscita a trovare la giusta alchimia; hanno cambiato allenatore in corsa e stanno cercando di determinare equilibri e gerarchie. È una squadra con tantissimo talento ma che a volte si concede dei black out, noi dovremo essere bravi a sfruttare proprio queste situazioni. Da parte nostra dovremo essere bravi a correre in transizione e ad imporre aggressività cercando di attuare al meglio il piano partita".

Franco Ciani, dal proprio canto, la gara di Trapani vuole proprio cancellarla. Il coach della Moncada Agrigento attende la visita di Legnano, formazione che vuole piazzare il blitz per effettuare il sorpasso in classifica, ma i biancazzurri proveranno a puntare soprattutto sul fattore campo, raramente violato in questo anno che va a chiudersi: "Il 2017 in casa ci ha sempre visto fare molto bene, quindi dobbiamo giocare con il giusto atteggiamento per ottenere un risultato positivo e chiudere l'anno nel modo giusto. Chiaramente mi aspetto una partita di reazione dopo una prestazione non ottimale a Trapani, dove al di là dei loro meriti abbiamo commesso degli errori anche noi. Mi aspetto una partita difficile, contro una squadra estremamente ambiziosa in base al percorso degli ultimi anni. Noi dobbiamo ritrovare ordine e continuità sul piano offensivo, costruendo e creando situazioni di tiro che siano frutto di logica. Siamo una squadra imprevedibile, a volte folle, quindi in alcune situazioni la nostra stravaganza va messa in preventivo, ma non deve essere la parte predominante del nostro attacco. Ovviamente dobbiamo anche ritrovare solidità difensiva e ritrovare il controllo dei rimbalzi".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php