Live Sicilia

calcio - serie c

Siracusa, spettacolo e follia
Cosenza annichilito: 4-2 show


Articolo letto 9.838 volte

Gli aretusei vanno sotto di due reti e rimontano i calabresi. Terzo successo di fila.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - Prendere due sberle e trovare la forza per rialzarsi, prendere in mano le redini di un incontro partito nel peggiore dei modi e superare l'avversario di slancio. Il Siracusa inaugura nel migliore dei modi il prato sintetico del "De Simone" sconfiggendo in rimonta il Cosenza con un pirotecnico 4-2. Terza affermazione consecutiva per la formazione di Bianco, che raggiunge i quartieri altissimi della classifica.

La partenza è da brividi per i leoni. Al 2' Mendicino fredda Tomei e zittisce il pubblico di casa con l'1-0 che getta nello sconforto la formazione locale. Gli azzurri subiscono il colpo e al 13' si ritrovano sotto di due reti: Mungo non sbaglia e per il Cosenza sembra farsi in discesa. In realtà, dopo appena un quarto d'ora i calabresi escono di scena e lasciano spazio alla rabbiosa reazione del Siracusa. Al 17' capitan Spinelli colpisce la traversa a Perina battuto. Trascorrono quattro giri di orologio e la squadra di Bianco torna in partita: Grillo accorcia le distanze e riaccende l'entusiasmo dei sostenitori aretusei. Tre minuti più tardi, prima Scardina e poi Mazzocchi costringono agli straordinari la retroguardia ospite. Il Cosenza stenta a superare la metà campo, facendosi schiacciare dai siciliani che con pazienza tessono la tela spingendo all'angolo gli avversari. Il pareggio è una logica conseguenza e arriva al 37' con Lele Catania. Si va al riposo sul punteggio di 2-2.

Il canovaccio non cambia neanche dopo l'intervallo e neanche la girandola di cambi modifica lo stato delle cose. Con il trascorrere dei minuti, il Siracusa capisce di avere più birra e si gioca il tutto per tutto per portare a casa i tre punti. Al 62' punizione dal limite calciata da Sandomenico, palla fuori di un soffio. Sette minuti più tardi ci prova Lele Catania di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo: sfera oltre la traversa. Al 73' Sasà Sandomenico è implacabile e ribalta il risultato. Trovata la rete del vantaggio, il Siracusa si limita a gestire senza disdegnare le sortite offensive e al 92', sempre con Sandomenico, chiude l'incontro. Dopo il triplice fischio è festa grande in casa aretusea, la terza affermazione consecutiva lancia gli azzurri che si propongono come interessante outsider pronta a dare fastidio alle big del campionato.

TABELLINO

SIRACUSA-COSENZA 4-2 (2’ Mendicino, 13’ Mungo, 21’ Grillo, 37’ Catania, 73’, 92’ Sandomenico)

SIRACUSA: Tomei, Daffara, Magnani, Turati, Parisi, Spinelli, Palermo, Grillo (52’ Sandomenico), Catania (81’ Mancino), Mazzocchi (81’ Giordano), Scardina (90’ Bernardo). In panchina: D’Alessandro, Liotti, Mucciante, Punzi, Vicaroni, Toscano, Martinez, Plescia. All.: Bianco.

COSENZA: Perina, Idda, Pascali (81’ Liguori), Dermaku, Corsi, Mungo, Palmiero (46’ Loviso), Bruccini, Caccavallo (68’ Pinna), Mendicino (32’ Baclet), Calamai (81’ Statella). In panchina: Saracco, Pasqualoni, Boniotti, D’Orazio, Collocolo, Stranges. All.: Fontana.

ARBITRO: Giampaolo di Brescia (Zingrillo-Avalos)

AMMONITI: Corsi, Pascali, Loviso, Spinelli.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php