Live Sicilia

calcio - lega pro

Pari e patta al "De Simone"
0-0 tra Siracusa e Taranto


Articolo letto 7.930 volte

Gli aretusei impattano con i pugliesi nella prima gara del 2017.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Pari a reti bianche per il Siracusa al rientro dalla sosta col Taranto. Al “De Simone” poteva essere una giornata di grande festa per mister Sottil, che quest’oggi contro i pugliesi ha raggiunto il traguardo delle 100 presenze sulla panchina del club di Cutrufo, ma i suoi uomini non sono riusciti a sfondare il muro eretto dalla difesa rossoblu in una partita dai ritmi piuttosto bassi. Poche le emozioni, così come poche sono state le occasioni da gol create, in una partita molto tattica e bloccata sullo 0-0 per tutti i 90 minuti. Un pareggio a reti inviolate che fa il paio con quello dell’andata disputato allo “Iacovone” e che interrompe così a 5 la striscia di vittorie consecutive degli aretusei tra le mura amiche, anche se rimane la loro imbattibilità che perdura ormai da 8 turni casalinghi. Per i leoni, però, si può parlare di un mezzo passo falso contro una squadra che fin qui ha dimostrato diversi limiti e vincere oggi per il Siracusa sarebbe stato molto importante per cercare di avvicinare le squadre di vertice ed iniziare al meglio il 2017.

Primo tempo – Sottil ritrova Sciannamè sulla corsia di sinistra e lancia alla prima occasione utile il brasiliano Azzi dal primo minuto, collocandolo in posizione di ala destra nel suo collaudato 4-2-3-1. Ne fa le spese Cassini, mentre stringe al centro Catania, che con Valente completa la linea a 3 che supporta l’unica punta Scardina. Per quanto riguarda invece lo schieramento del Taranto, speculare a quello aretuseo, mister De Gennaro recupera tre quarti della difesa Stendardo, Altobello e De Giorgi in campo dall’inizio; conferme in attacco, invece, per Bollino, Viola e Paolucci che agiscono alle spalle di Magnaghi. Nonostante due schieramenti abbastanza offensivi, la prima frazione di gara offre poco spettacolo e le due squadre non creano tante occasioni da rete: la prima vera conclusione arriva a ridosso del quarto d’ora, con Spinelli che dai venti metri spara centralmente. Poi, appena superato il 20’, Valente spreca un’ottima occasione su un calcio di punizione da lui stesso conquistato, non riuscendo ad angolare il tiro dal limite dell’area pugliese. Al 40’ Brumat prende palla sulla trequarti e scarica un tiro non molto angolato ma violentissimo che costringe Maurantonio alla respinta con i pugni.

Secondo tempo – Nella ripresa i ritmi continuano ad essere piuttosto blandi e si alternano conclusioni del tutto imprecise come quelle di Paolucci e Giordano. Poi al 65’ è determinante l’intervento di Som al 65’ che con un’ottima diagonale difensiva anticipa Giordano appostato ad un passo dal secondo palo e pronto deviare in rete il bel traversone dalla sinistra di Valente. Poi il Siracusa si spinge ancora in avanti al 75’ con un’azione in velocità, ma sul cross dalla corsia mancina Scardina in avvitamento di testa non inquadra la porta. Passano tre minuti ed è il Taranto a provarci con Paolucci, probabilmente il migliore dei suoi, che si libera al tiro sulla trequarti ma chiude troppo il destro e la sfera si perde larga sul fondo. L’ultimo brivido di una partita avara di emozioni lo regala Turati, il quale dopo la respinta della difesa su un calcio di punizione di Valente, viene incredibilmente pescato da un lancio lungo a tu per tu con Maurantonio, ma l’assistente di gara lo ferma per un fuorigioco sospetto.

Tabellino – Siracusa-Taranto 0-0

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Brumat, Pirrello, Turati, Sciannamè; Giordano (Toscano 84’), Spinelli; Valente, Catania (Dezai 77’), Azzi (Talamo 71’); Scardina. A disposizione: Gagliardini, Filosa, Dentice, Longoni, De Respinis, Palermo. Allenatore: Andrea Sottil.

Taranto (4-2-3-1): Maurantonio; De Giorgi, Stendardo, Altobello, Som (De Nicola 92’); Lo Sicco (Nigro 71’), Sampietro; Viola, Bollino (Emmausso 67’), Paolucci; Magnaghi. A disposizione: Pizzaleo, De Salve, De Toni, Guadalupi, Magri. Allenatore: Pantaleo De Gennaro.

Arbitro: Sig. Diego Provesi (Treviglio); assistenti: Sig. Pietro Guglielmi (Albano Laziale) e Sig. Daniele Collizzi (Albano Laziale).

Note – Ammonizioni: Sciannamè 11’, Paolucci 31’, Altobello 44’, Giordano 75’; calci d’angolo: 4/2; tempo di recupero: 1’pt/3’st.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php