Live Sicilia

calcio - eccellenza

Mazara, si dimette Abbagnato:
"Clima ostile intorno a me"


Articolo letto 3.155 volte

Il presidente lascia il sodalizio gialloblu: "La mia è una decisione nell'interesse del club".

VOTA
0/5
0 voti

MAZARA DEL VALLO (TRAPANI) - Una lunga lettera per spiegare le ragioni di un addio doloroso ma inevitabile. Elio Abbagnato lascia la presidenza del Mazara, dopo un'attenta riflessione che lo ha portato a una scelta difficile da adottare: "Il disinteresse e le molteplici manifestazioni di ostilità verso la mia persona, mi inducono a rassegnare le dimissioni e convocare con urgenza l’assemblea dei soci. Questa decisione viene adottata anche e soprattutto nell’interesse del Mazara calcio, per la quale ho profuso ogni impegno sperando sin dal primo momento che la città mostrasse interesse e passione, ma cosi non è stato. Questa decisione l’avevo già adottata alla fine dello scorso campionato ma non essendosi verificate le condizioni necessarie, ho compiuto un ulteriore sforzo, iscrivendo la squadra al campionato e allestendo un organico che, con tutti i suoi limiti, a mio avviso, può garantire un dignitoso campionato".

"La fortuna non c’è stata amica e dopo l’unica gara (contro il Dattilo) che abbiamo potuto disputare, utilizzando l’intero organico, si è abbattuto su di noi un cataclisma con una serie di infortuni difficilmente ripetibile - prosegue Abbagnato -. Mi dispiace molto avere coinvolto un amico, un grande professionista come Giacamo Modica (mazarese) che anche lui, come me, ha messo la sua faccia e il suo cuore a disposizione della sua città. A questo punto dico: 'Il Mazara ai mazaresi'. Mi auguro pertanto che se ci sono persone che vogliono bene al Mazara, si facciano avanti e assumano responsabilmente la guida della società. Scusatemi se mi sono illuso, con tutto il cuore, in bocca al lupo e per la vita forza Mazara”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php