Live Sicilia

calcio - lega pro

Catania, il tecnico è Rigoli
Accordo con l'ex Akragas


Articolo letto 9.041 volte

Il mister di Raccuja trova l'accordo con Lo Monaco e firma un contratto biennale con il club etneo.


CATANIA - Pino Rigoli è il nuovo allenatore del Catania. La notizia era già iniziata a circolare nella notte appena trascorsa, ma è diventata ufficiale intorno alle 10 di questa mattina. Questo il comunicato diffuso dal club etneo, dopo l'accordo raggiunto tra l'ex allenatore dell'Akragas e il figliol prodigo in casa rossoazzurra, l'amministratore delegato Pietro Lo Monaco: "Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver affidato l’incarico di allenatore della prima squadra al signor Pino Rigoli, nato a Raccuja (Messina) l’8 novembre 1963. Il nuovo tecnico rossazzurro, reduce dalla positiva esperienza alla guida dell’Akragas, ha sottoscritto un contratto di durata biennale. Pino Rigoli sarà presentato ufficialmente ai giornalisti ed agli operatori dell’informazione sabato 25 giugno alle 11.00, in Sala Congressi, a Torre del Grifo Village".

L'annuncio precede una delle conferenze stampa più importanti della storia recente dell'Akragas, con il patron Marcello Giavarini che ha convocato i giornalisti per svelare in maniera definitiva le proprie intenzioni per quanto riguarda il suo impegno con il club della città dei Templi. L'imprenditore che si è stabilito in Bulgaria per i suoi affari sembra intenzionato a lasciare la guida del Gigante, non prima di aver versato 400mila euro, ovvero la somma necessaria per garantire ai biancazzurri l'iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. Intanto a Catania si riparte per un nuovo progetto tecnico, che sarà seguito e gestito dall'uomo che ha ricevuto il premio di miglior allenatore dello scorso campionato di Lega Pro, nonostante abbia assunto il timone dell'Akragas solo a stagione iniziata. Per Rigoli si tratta probabilmente della sfida più affascinante in carriera, visto che dovrà prendere il timone in una fase di rilancio del brand Catania Calcio e della gestione tecnica del club, che non più tardi di un mese fa rischiava addirittura di disputare i playout per evitare la discesa tra i dilettanti.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php