Live Sicilia

ITALIACOM OPEN SICILIA

In finale sarà Errani-Vinci
Tripudio azzurro al Country


Articolo letto 2.567 volte
cabìeza candela, country, errani, internazionali, palermo, vinci, wta, zakopalova, Sport, Palermo
Le finaliste Sara Errani e Roberta Vinci

La tarantina e la bolognese sono le finaliste dell'edizione 2013 degli Open Sicilia. Le due azzurre battono rispettivamente Estrella Cabeza Candela e Klara Zakopalova.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Pronostici e sogni della vigilia rispettati. La finale della XXVI edizione degli Italiacom Open Sicilia sarà fra le sorelle d'Italia. Sara Errani (nella foto), dopo aver regolato Klara Zakopalova, raggiunge la sua amica Roberta Vinci in quella che passerà alla storia del torneo come la prima finale fra le due 'Cichi' e la seconda fra due italiane (la prima quella vinta da Flavia Pennetta contro la stessa Errani nel 2009). A mettere il sigillo su una giornata da non dimenticare è la bolognese che nel suo incontro con la trentunenne ceca si è imposta con un doppio 6-4.

Match in salita per la romagnola, costretta agli straordinari per avere ragione di un’avversaria concentrata e con colpi pesanti da fondo campo. Partita subito 3-0, la Errani è stata rimontata fino al 3-3. Al nono gioco, però, l’italiana ha fatto il break chiudendo il primo set 6-4. Nel secondo, invece, la ceca Zakopalova è partita forte. Sul 3-1, l’azzurra ha cominciato a disegnare in campo le solite traiettorie avvelenate. Quattro game di fila per il momentaneo 5-3. Lasciato un game all’avversaria, la Errani si è imposta con lo stesso punteggio del set iniziale.

"Con la Zakopalova l'importante era portare a casa il risultato - ha dichiarato la Errani -, non importava come. Mi ha messo in difficoltà e me la sono giocata punto su punto. Con l'esultanza finale volevo scaricare la tensione accumulata".

"La finale con Roberta sarà difficile anche perchè vedere una mia amica dall'altra parte della rete mi susciterà emozioni contrastanti. Lei dice di soffrire il mio gioco? Ci conosciamo - conclude la bolognese - e so bene che lei è in possesso di un grande talento".

Nel pomeriggio proprio Roberta Vinci aveva battuto la spagnola Estrella Cabeza Candela con il punteggio di 5-7 6-2 6-2 accedendo alla sua prima fase finale nel torneo palermitano. Parte forte la tarantina anche se l'iberica tiene subito a precisare che non sarà una passeggiata. La sivigliana si dimostra un osso duro sin da subito ribattendo colpo su colpo agli attacchi dell'azzurra.

La spagnola va addirittura in avanti sul 4-2 con la numero 2 del torneo che sembra soffrire il gioco aggressivo della sua avversaria. La conferma arriva dal 7-5 dopo quasi un'ora di gioco con cui la Cabeza Candela chiude il primo set. Diversa la storia nel secondo set dove la tarantina, costretta a recuperare, infila tre game di fila. La spagnola prova a impensierirla ma il secondo set va alla Vinci per 6-2. Nel terzo set risale di tono il gioco della tennista di Los Palacios anche se la Vinci risponde sempre presente fino a chiudere in crescendo dopo due ore e otto minuti nuovamente sul 6-2.

La vincitrice dell'incontro è poi intervenuta in conferenza stampa: "Non ero nella mia giornata migliore, la Cabeza Candela mi faceva correre parecchio ma nel secondo set sono stata brava a spingere e riequilibrare la partita. Vincere anche quando la condizione non è al massimo è un segnale importante. Giocavo molto dietro e dovevo essere brava a spingere per essere aggressiva".

"Sono cresciuta molto dal punto di vista mentale ed è il segno che sono migliorata. In una situazione del genere qualche anno fa non sarei riuscita a portare la vittoria a casa. Con il tecnico Francesco Cinà parliamo molto sia prima che dopo la partita, con lui sto svolgendo un ottimo lavoro".

"Ci tenevo a raggiungere la finale qui a Palermo anche perchè sono socia del Country e mi alleno qui durante l'anno. Disputare una finale con Sara è sicuramente bello anche se il suo gioco è particolarmente fastidioso per me, proverò a giocarmela nonostante sia più forte e preparata atleticamente. Il pubblico sono sicura tiferà per il bel tennis".

Nella finale di doppio fra le gemelle Pliskova e la coppia composta dalla francese Mladenovic e la polacca Katarzyna Piter sono quest'ultime ad imporsi con il punteggio di 6-1 5-7 (10-8).

Risultati di sabato 13 giugno

Roberta Vinci (Ita) b. Estrella Cabeza Candela (Esp) 5-7 6-2 6-2;
Sara Errani (Ita) b. Klara Zakopalova (Cze) 6-4 6-4.

Finale doppio
Kristina Mladenovic (Fra)-Katarzyna Piter (Pol)
b. Karolina Pliskova-Ksristyna Pliskova (Cze) 6-1 5-7 (10-8).

Programma di domenica 14 giugno 

Finale singolo, campo centrale ore 19:
Sara Errani (Ita) vs Roberta Vinci (Ita).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php