Live Sicilia

Catania

I rossazzurri e il futuro
Montella ancora in panchina?


Articolo letto 1.120 volte

Mancano sette partite alla fine del campionato. Il Catania pensa al suo futuro. In panchina ci sarà ancora "l'aeroplanino" Vincenzo Montella? Ecco tutte le voci di mercato.

VOTA
0/5
0 voti

calcio, Catania, Montella, Pietro Lo Monaco, serie a, Catania, Sport
Quando mancano sette partite al termine della stagione, è tempo di cominciare a progettare il futuro in casa Catania. Tralasciando momentaneamente qualsiasi discorso sull'eventuale addio di Pietro Lo Monaco, giorno dopo giorno sempre più distante da patron Pulvirenti, il club etneo inizia a fare il punto della situazione sugli accorgimenti da apportare alla rosa da mettere a disposizione di Vincenzo Montella, il quale nonostante le sirene di mercato potrebbe decidere di rimanere in Sicilia per un'altra stagione.

Tra i possibili partenti spiccano i nomi di Pablo Barrientos, Alejandro Gomez e Francesco Lodi. Sui primi due ci sarebbero diversi top club, Inter in testa, mentre la duttilità tattica dell'ex trequartista dell'Empoli potrebbe fare comodo al Genoa, che già nella sessione invernale di calciomercato aveva fatto un sondaggio. Quasi certe, invece, le partenze di Adrian Ricchiuti, il cui futuro potrebbe essere in una neopromossa o in serie B, Osarimen Ebagua, pronto a fare ritorno al Torino, e Andrea Campagnolo, in scadenza di contratto e interessato a giocare con continuità per un paio di stagioni prima di appendere gli scarpini al chiodo. Dovrebbero lasciare Catania, in prestito, anche Kosicky e Terracciano.

Tutto da definire, invece, il destino di Suazo e Carrizo. Per l'attaccante honduregno, che non ha mai nascosto la volontà di rimanere all'ombra dell'Etna, saranno decisive le ultime gare di campionato: se dimostrerà di essere fisicamente integro, potrebbe guadagnarsi un'altra chance. Ultimo scorcio di torneo cruciale anche per Juan Pablo Carrizo. Pulvirenti non ha gradito l'atteggiamento del portiere contro il Lecce, la cui espulsione è costata una sconfitta evitabile, tuttavia le buone prestazioni disputate in precedenza inducono i vertici del club a dare ulteriore fiducia all'ex estremo difensore della Lazio. Sicuri di restare in rossazzurro, a meno di clamorose novità, Legrottaglie, Spolli, Biagianti e Almiron. Questi quattro nomi, infatti, dovrebbero costituire l'ossatura su cui costruire il gruppo che proverà a conquistare un posto in Europa.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php