Live Sicilia

Passa il Lecce 2-1

Suicidio rossazzurro


Articolo letto 1.002 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Catania, Sport
Suicidio Catania. Gli etnei vengono sconfitti 2-1 dal Lecce, dopo aver condotto la gara sino a pochi minuti dalla fine. Le reti di Corvia e Di Michele ribaltano il momentaneo vantaggio siglato da Bergessio in apertura di ripresa. A questo punto la corsa verso l’Europa League si fa parecchio complicata.

Parte bene il Catania, già al 3’ vicino al gol con Bergessio ma Benassi è attento e respinge. Subito dopo ancora il centravanti argentino e poi Barrientos sfiorano il bersaglio. Tuttavia la palla gol più clamorosa capita sui piedi di Muriel, che dopo aver saltato Bellusci calcia a botta sicura ma la sfera centra il palo. Al 27’ prima sostituzione nelle fila rossazzurre: Seymour ha preso il posto di Almiron. Un minuto dopo la mezz'ora è Bellusci a provare la botta dalla distanza, sfera che termina sul fondo. Al 40' sale in cattedra Benassi, che ferma Bergessio lanciato a rete splendidamente da Barrientos.

Nella ripresa i rossazzurri partono in maniera arrembante e al 52' passano: gran botta da fuori di Barrientos che va a incocciare la traversa, sulla ribattuta è pronto Bergessio che non sbaglia. A questo punto il Lecce prova a giocarsela sino in fondo, ma trova serie difficoltà a sfondare. Almeno sino al 70’, quando Muriel aggancia in area e induce Bellusci a toccare il pallone con la mano: per De Marco è rigore. Sul dischetto si presenta Di Michele che calcia clamorosamente fuori. Ma i salentini non ne vogliono sapere di mollare la presa e a due minuti dalla segnalazione del recupero pervengono al pari: Muriel si ritrova a tu per tu con Carrizo, pallone per l'accorrente Corvia che realizza il facile 1-1. Subito dopo il portiere etneo viene espulso per proteste: esauriti i cambi, in porta va Lodi. Il Lecce non si fa pregare e fa sua la partita: in pieno recupero Corvia prova la conclusione, Lodi respinge come può e consente a Di Michele di riscattare l’errore dal dischetto e di regalare ai giallorossi tre punti fondamentali in chiave salvezza.

CATANIA-LECCE 1-2

CATANIA(4-3-3): Carrizo, Motta, Bellusci (83' Llama), Legrottaglie, Marchese, Izco, Lodi, Almiron (27' Seymour), Gomez (76' Catellani), Bergessio, Barrientos. A disp.: Kosicky, Capuano, Ricchiuti, Lanzafame. All.: Montella.

LECCE (3-5-2): Benassi, Oddo, Miglionico, Tomovic, Cuadrado (86' Bertolacci), Blasi, Giacomazzi, Delvecchio, Brivio (60' Di Matteo), Muriel, Di Michele. A disp.: Petrachi, Carrozzieri, Grossmuller, Corvia, Seferovic. All.: Cosmi.

ARBITRO: Andrea De Marco di Chiavari

RETI: 52' Bergessio, 88' Corvia, 90' Di Michele.

Ammoniti: Bellusci (C), Blasi (L), Oddo (L), Seymour (C)

Espulsi: Carrizo (C)

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php