Live Sicilia

GOLF

Sicilian Open, vince Olesen


Articolo letto 868 volte
VOTA
0/5
0 voti

golf, sicilian open, Sport
Thonbjorn Olesen ha vinto la seconda edizione del Sicilian Open. Al danese è andato il premio in palio di 166.660 euro e l’orologio Omega De Ville Hour Vision. Olesen, già in testa dopo la terza giornata di gare, ha chiuso con un parziale di 69 (-3) per un totale di 273 colpi (-15) superando l’inglese Chris Wood (274, -14). Al terzo posto con 276 (-12) il connazionale Soren Kjeldsen con 276 (-12) e il belga Nicolas Colsaerts. 47° posto con 286 (-2) per Andrea Maestroni e Alessandro Tadini, gli unici italiani ad aver superato il taglio. A 22 anni e mezzo di età, Olesen è alla sua prima vittoria nell’European Tour. Così il danese subito dopo la conclusione del torneo: “Il Sicilian Open qui al Verdura Golf Resort è stata una gara bellissima in un incantevole posto, sia per il campo sia per l’accoglienza. La Sicilia è una regione straordinaria e sono stato molto bene qui”.

Ad Andrea Maestroni è andato il premio dedicato alla memoria del giornalista di golf Mario Camicia, trofeo che la Regione Siciliana ha voluto destinare al miglior italiano dell’Open. Maestroni l’ha guadagnata per lo score migliore sulle ultime tre migliori buche rispetto a quello di Alessandro Tadini: “Sono onorato di avere vinto questo premio – ammette l’atleta azzurro – Sono partito bene, ero molto concentrato e volevo risalire posizioni. Ho segnato birdies alla 3, alla 10 e alle 11 e un doppio bogey alla 12 e ancora bogey alle 15 e birdie alla 16, concludendo in par le ultime due buche. Speravo in una posizione di classifica più alta ma sono felice per aver conquistato la targa alla memoria di Camicia. Ora penso ai prossimi impegni all’inizio di maggio e a continuare a lavorare per migliorare le mie prestazioni”.

C’è delusione, invece, nelle parole espresse da Alessandro Tadini: “Ho giocato come ieri, oggi c’era molto meno vento e le condizioni del campo erano decisamente migliori. Purtroppo però ho perso posizioni, mentre speravo in qualcosa di meglio.È’ stato un gran bel torneo in un luogo straordinario per la bellezza dei paesaggi e la qualità del percorso di gara. Sono felice per il premio conquistato da Andrea”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php