Live Sicilia

L'entusiasmo di Baudo

"Catania modello Barcellona"


Articolo letto 896 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, Catania, pippo baudo, Catania, Sport
"L'Europa League è alla portata del Catania: se la squadra ci crede e Montella mantiene alta la tensione, come sa fare, ci arriverà". Ne è convinto
Pippo Baudo, catanese e tifoso dei colori rossazzurri. "Secondo me ci arriva - spiega il presentatore - perché la squadra non ha paura di nessuno e mi ricorda, per come gioca e come sta in campo, il Barcellona. Ha delle belle individualità ma è una squadra che pensa al collettivo. Merito della società, dei giocatori e dell'allenatore. I tifosi lo meritano". "Sono felice per il campionato del Catania - sottolinea Baudo - perché sono felice dei suoi risultati e da siciliano c'é da esserne orgogliosi".

Il presentatore, che tornerà con un programma "on the road", 'Viaggi', su Raitre, sottolinea come la posizione in classifica del Catania sia "un autentico miracolo, ma - precisa - preparato: dal presidente Antonino Pulvirenti, dall'amministratore delegato Pietro Lo Monaco e dall'allenatore, Vincenzo Montella". Per Baudo l'ottavo posto in classifica dei rossazzurri "é un segnale positivo e nobile che arriva da Catania, anche perché la squadra è simpatica: gioca un bel calcio". "Montella è un signore - aggiunge - un lord napoletano, per come sta in campo e davanti le telecamere, sempre sereno ma determinato: ultimamente le 'escandescenze' di altri allenatori mi hanno dato fastidio". Per Baudo "un simbolo della squadra è Lodi: un giocatore che dalla Serie C arriva alla Serie A giocando alla grande". Ma al presentatore piace "moltissimo anche Legrottaglie, che si è trasformato ancora una volta, ma assieme a tanti altri giocatori che arrivano a basso costo o sconosciuti e poi fanno carriera". Per questo il presentatore rileva che "bisogna spendere belle parole per Lo Monaco: il suo fiuto ce l'hanno in pochi". Parole di elogio, spende il tifoso che ha fatto la storia della Tv, anche per il presidente Pulvirenti e "la cittadella dello sport di Torre del Grifo che, mi dicono, sia bellissima e che vorrei vedere al più presto". "Il Catania - chiosa Baudo soddisfatto e orgoglioso - è diventato un simbolo positivo della Sicilia all'Italia e all'estero, e mi dispiace per il Palermo che sta vivendo un periodo di crisi, ed è un peccato..."

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php