Live Sicilia

Il Palermo cerca di recuperare Silvestre

Il diktat di Zamparini:
"A Lecce per vincere"


Articolo letto 861 volte

lecce-palermo, zamparini, Sport
E’ stata sicuramente una settimana particolare in casa rosanero. Dalla sconfitta con la Roma, per passare alle voci di esonero su Mutti, poi il centro commerciale, gli arabi, il futuro, le polemiche sul giallo di Miccoli. Adesso però basta, serve fare punti a Lecce e questo il Palermo lo sa. Maurizio Zamparini è stato chiaro e – durante l’inaugurazione del centro commerciale – ha anche detto a “microfoni spenti” alla squadra: “Non mi fate arrabbiare domenica, dovete vincere a Lecce”.

Diktat serio quello del patron rosanero. Ma la squadra saprà reagire dopo le ultime delusioni? Serve carattere, e qui il lavoro mentale lo dovrà fare principalmente Bortolo Mutti che alla Rai ha detto: “Mi aspetto una risposta giusta, doverosa, quando perdi c'è malcontento ma abbiamo perso con avversari importanti. Subentra un po' di nervosismo, qualche polemica esce - prosegue l'allenatore rosanero -, ma noi dobbiamo reagire. Ora dobbiamo raggiungere i 40 punti, l'abbiamo sempre detto. Zamparini? Con lui abbiamo discusso normalmente, fa parte del nostro lavoro, al momento non è felicissimo ma sta spronando anche lui la squadra, anche a livelli di obiettivi”.

Lo staff sanitario lavora per recuperare Silvestre che continua a svolgere riatletizzazione ma che giorno dopo giorno ha dei miglioramenti. Sarebbe sicuramente il giocatore giusto per neutralizzare le accelerazioni di Muriel, furetto leccese che sta facendo passi da gigante. Migliaccio tornerà a centrocampo, mentre sulla destra, al posto dello squalificato Pisano, potrebbe giocare Aguirregaray.

In avanti Mutti ha due ipotesi: o due trequartisti o due punte. Casa Lecce: Cosmi non parla con i giornalisti palermitani, e contattato da LiveSicilia dice: “Dovrei accontentare tutti e quindi starei ore al telefono, è comunque una partita importante, stiamo lavorando molto e spero anche bene”. Out Cuadrado e Carrozzieri, per sostituire il primo si candida Blasi, ex rosanero: “Ho dato la mia piena disponibilità all'allenatore - spiega il centrocampista romano -. Ho caratteristiche diverse da Cuadrado, ma posso sopperire con la mia esperienza". A far paura c’è la coppia Muriel-Di Michele. Attenzione anche a Brivio, altro calciatore interessante. Partirà dalla panchina l’altro ex rosa Di Matteo. La Lega Calcio ha, infine, definito gli anticipi e posticipi fino alla quattordicesima giornata di ritorno.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php