Live Sicilia

Parla Pastore

"Dobbiamo stare tranquilli"


Articolo letto 760 volte
VOTA
0/5
0 voti

javier pastore, palermo calcio, Sport
In mancanza del capitano Fabrizio Miccoli è Javier Pastore il leader del Palermo che tenta di risalire la china dopo le quattro sconfitte consecutive che hanno fatto perdere terreno prezioso sulle contendenti per un posto in Europa. "Dobbiamo stare tranquilli e impegnarci ancora di più di quanto fatto sinora - dice Pastore -, abbiamo tutto per potere tornare ai livelli che abbiamo espresso abitualmente in quest'ultimo anno e mezzo". "Non credo sia un problema fisico. Non abbiamo mai accusato particolari cali da quel punto di vista - ribadisce -. Sicuramente possiamo fare passi avanti sotto l'aspetto dell'attenzione e della tattica. Fondamentale sarà ritrovare la concentrazione giusta, per ripartire con una striscia positiva di risultati è fondamentale essere sicuri e tranquilli mentalmente". Pastore conta anche sull'apporto dei tifosi delusi dal cambio in panchina. "Il loro aiuto è fondamentale. Da quando sono a Palermo sono stati eccezionali con me e con tutto il gruppo - prosegue -. Ci sono sempre stati vicini, supportandoci qualsiasi fosse il risultato. Non conosco un'altra tifoseria che avrebbe applaudito la nostra squadra dopo la sfida contro i bianconeri (sconfitta per 7-0 ad opera dell'Udinese l'altra domenica al Barbera, ndr). Sono convinto che continueranno a essere al nostro fianco per tornare in alto". Il Genoa ha fra le sue file un giocatore che Pastore conosce bene, Rodrigo Palacio. "E' una squadra che gioca molto bene a calcio, molto forte sulle corsie laterali e che riparte con grande velocità - dice -. Palacio è un giocatore che si inserisce perfettamente in questo contesto: dovremo stare attenti a limitare la sua rapidità e la sua capacità di inserirsi. Penso sarà una sfida molto spettacolare". Il nuovo tecnico, Serse Cosmi, per Pastore è "diverso da Rossi, ma altrettanto determinato a portare in alto la nostra squadra. Siamo totalmente a sua disposizione e faremo di tutto per integrarci al meglio nel suo contesto tattico. Mi sembra molto motivato". Dopo l'incontro con il Genoa, il Palermo affronterà Milan e Catania. "Sono tre partite fondamentali - conclude Pastore - per dimostrare tutto il nostro valore. Quello che si è visto in queste ultime partite non è il vero Palermo: ne siamo assolutamente consapevoli e vogliamo dimostrare a noi stessi e ai nostri tifosi che possiamo tornare a grandissimi livelli. Con la giusta concentrazione e dedizione possiamo far bene contro chiunque e tornare a far sentire orgogliosi i nostri sostenitori".

(Fonte ANSA)

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php