Live Sicilia

Cosmi in conferenza stampa

La sfida di Serse:
"Liverani potrà giocare"


Articolo letto 764 volte

Come Zenga il neo tecnico del Palermo, Serse Cosmi, è stato presentato al di fuori del capoluogo. Il sanguigno Serse, infatti, ha espresso le prime parole da rosanero alla Borghesiana di Roma, dove il Palermo è in ritiro in vista della gara di domenica all’Olimpico contro la Lazio

VOTA
0/5
0 voti

, Sport
Come Zenga il neo tecnico del Palermo, Serse Cosmi, è stato presentato al di fuori del capoluogo. Il sanguigno Serse, infatti, ha espresso le prime parole da rosanero alla Borghesiana di Roma, dove il Palermo è in ritiro in vista della gara di domenica all’Olimpico contro la Lazio. Questi i concetti principali della sua conferenza stampa: “Ho una certezza, quella di allenare una squadra con grande qualità e con grandi risorse che la classifica per adesso dimostra. Vedo tante qualità in questa squadra. Sono fiducioso. Il 7-0 è un risultato storico in negativo. Non è sicuramente questo risultato che caratterizzerà il nostro lavoro. Ci sarà da fare un lavoro psicologico. Ci sono delle situazioni difficili da risolvere. Traghettatore? Sto vedendo alcune situazioni in cui viene usato questo termine, l'allenatore deve essere tale a prescindere dai giorni che allena. Tre giorni possono diventare tanti, tre anni, invece pochi. Se devo dire traghettatore penso a Caronte, ma qui non ci sono anime da portare all'inferno”.

Si parla di Liverani, vicinissimo all’addio dieci giorni fa, ma adesso nuovamente in gruppo: “Fabio viene da un periodo particolare, addirittura stava rescindendo, è stato ai margini di questa squadra. Adesso torna nel gruppo, anche se già lo aveva fatto, lo conosco benissimo, le qualità di Liverani, se lui è quello che conosco io, nelle prossime partite potrà giocare. Difesa a tre? E' un tema un po' delicato perchè in questa stagione ne ha parlato tanto Zamparini. Questa secondo me è una squadra che può giocare a tre, ma poi lo dovrà dire il campo. Le migliori fortune le ho avute con la difesa a tre, poi si vedrà. Ho sentito Rossi? Ancora no, ma lo farò. E' doveroso confrontarmi con lui, perchè lui ha fatto un grande lavoro”.

Rossi è molto amato dalla folla, ma Cosmi proverà a fare anche lui breccia nel cuore dei palermitani: “Sono orgoglioso della piazza di Palermo che è molto attaccata al suo ex allenatore, sono contento perchè vuol dire che posso anche io fare breccia nel loro cuore. Non ho paura di tutto ciò, ho fatto tanta gavetta, e quindi ho il diritto di non essere snobbato. Palermo è molto civile, perche' dopo un 7-0 l'allenatore viene applaudito e la squadra sicuramente non è stata assalita. Orgoglioso di allenare una squadra come il Palermo”.

Alla conferenza di Cosmi ha assistito anche il suo ex allievo, Giovanni Tedesco. Intanto il Palermo non si è allenato a causa di un ritardo nella consegna del materiale. Un clamoroso ritardo che ha fatto slittare la prima seduta d’allenamento della squadra rosanero alla Borghesiana.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php