Live Sicilia

Barone, Fontana e Perinetti

Bari-Palermo secondo i doppi ex
"Se il Palermo gioca come sa..."


Articolo letto 779 volte
VOTA
0/5
0 voti

Alberto Fontana, bari-palermo, giorgio perinetti, nuccio barone, serie a 2010, Sport
Bari-Palermo, ultimo impegno stagionale dei rosanero è ormai alle porte. In tanti l’hanno dipinta come “l’ultima spiaggia” per la formazione di Ventura. Il Palermo però, probabilmente, si gioca la possibilità di finire nella “top class” proprio a fine anno. Insomma una gara a viso aperto tra due squadre che lottano per ambizioni decisamente differenti.

“Sarà una gara difficile per entrambi – dice Nuccio Barone, detto ‘carboncino’ – Il Bari che è anche una mia ex squadra sta vivendo una situazione molto delicata. Tante assenze, punti che non arrivano e torti arbitrali. Poco bene. Meglio sicuramente il Palermo che vuole arrivare sempre più in alto. Ha dalla sua la forza dei giovani e la saggezza di un ottimo allenatore come Rossi. Per non scontentare nessuno dico X”.

Un altro doppio ex è
Jimmy Alberto Fontana: “Sono molto legato ad entrambe le piazze e ad entrambe le squadre. A Bari ero un giovincello, a Palermo già ero un vecchietto (ride). Una gran bella partita, sia Bari che Palermo giocano senza problemi e senza timore di niente e di nessuno. I pugliesi stanno raccogliendo poco, ma ne verranno fuori da questo momentaccio. Il Palermo, invece, deve solo continuare così e fare i conti alla fine. Io credo che i rosanero sono ampiamente favoriti e che alla fine si giocheranno la Champions League”.

Live Sicilia ha anche ascoltato il parere di Giorgio Perinetti: “E’ quasi un testa coda. Il Bari sta attraversando un momento di grave difficoltà dovuto alle tantissime assenze però mantiene un’identità di gioco e un’identità di comportamento, quindi il Palermo non dovrà assolutamente sottovalutare questa partita. I pugliesi giocheranno con il coltello tra i denti, non si possono permettere altri passi falsi, devono fare risultato. La situazione è di emergenza a causa dei tanti infortunati, ma devono giocare per vincere. La loro sfortuna è che affrontano una grande squadra come il Palermo. I rosanero hanno avuto problemi di discontinuità ma adesso mi pare che le cose si sono assestate. Il Palermo inoltre gioca un ottimo calcio, uno dei migliori in Italia. Se la squadra di Rossi giocherà come sa, per il Bari sarà dura”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php