Live Sicilia

basket femminile - serie a2

Andros saluta quattro atlete
Ferretti lascia dopo tre anni


Articolo letto 200 volte

Oltre alla veterana di canotta Verga lasciano Carrara, Landi e Preskienyte.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Alle porte della stagione 2018/2019, AndrosBasket Palermo, nella persona del presidente Prof. Adolfo Allegra, dello staff dirigenziale e tecnico e di tutte le persone che seguono la società, conformemente allo stile societario sempre evidenziato nel corso delle stagioni, vuole formulare un più che cordiale in bocca al lupo alle giocatrici che l’anno prossimo non saranno con noi.

Come già reso noto dai comunicati stampa rilasciati delle loro nuove società, non faranno parte dell’avventura AndrosBasket la prossima stagione Ieva Prėskienytė, Alice Carrara e Arianna Landi. Ieva la rivedremo presto come avversaria, con la maglia di Faenza:  giocatrice intelligente, matura e più coinvolta di quanto spesso dicano le apparenze, sarà uno stimolo poter sfidare una ragazza così valida, nel reciproco rispetto umano e sportivo. Alice Carrara invece sarà in Serie A1, con Lucca: a lei auguriamo una grande crescita professionale e personale, con la carta d’identità che dice 1997 che è dalla sua parte. Arianna Landi giocherà con l’Akronos Moncalieri, al Nord: ad Arianna va un nostro in bocca al lupo specie nel superare tutte quelle piccole noie fisiche che hanno momentaneamente “disturbato” quelle che sono le sue indubbie qualità di grinta, dedizione e spirito di sacrificio e che siamo sicuri verranno fuori nella nuova avventura.

La società vuole infine salutare con un abbraccio molto sentito Elettra Ferretti. La scelta da parte nostra è stata più che sofferta, perchè tanti anni di ricordi e percorso insieme sono difficili da lasciare alle spalle. Per questo non vogliamo parlare di saluti, ma di un arrivederci, perchè in questi anni per Elettra Palermo è stata una seconda casa e siamo sicuri di rivederla qui presto. Portiamo dentro di noi ricordi importanti, la speranza è che quanto vissuto a Palermo sia stato egualmente intenso per la ragazza. A lei va il nostro più caloroso saluto e un grandissimo augurio per le esperienze che le vita le riserverà di qui in avanti: se le affronterà con la determinazione messa in campo in ogni partita, non potrà fare a meno di uscirne sempre vincitrice.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php