Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, piace Puscas
Foschi alla ricerca di terzini


Articolo letto 2.949 volte

Il rumeno di proprietà dell'Inter è l'obiettivo di tante squadre con i rosa che provano ad inserirsi. Con Aleesami e Rispoli ai saluti il ds lavora per consegnare a Tedino i sostituti.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Meno quattro all'inizio del ritiro di Sappada per il Palermo e di conseguenza sempre meno tempo a disposizione di Rino Foschi, divenuto finalmente in maniera ufficiale nuovo direttore dell'area tecnica rosanero, per costruire, o per meglio dire smaltire, gli elementi della rosa che non rientrano più nei piani economici della società rosanero e che già da tempo hanno espresso il desiderio di lasciare la Sicilia per rilanciarsi in nuove realtà e campionati. Ad oggi infatti l'unica cessione che il nuovo ds del club di viale del Fante è riuscito a mettere a segno, ed in grado di portare una notevole plusvalenza di 9 milioni alle casse della società, è quella di Nino La Gumina all'Empoli. Può considerarsi invece del tutto sfumato il passaggio di Igor Coronado agli arabi dello Sharjah, club degli Emirati Arabi che era già pronto a versare sul conto del Palermo 6 milioni di euro e 1,2 per quattro stagioni al giocatore, col fantasista brasiliano che preferisce attendere un'offerta migliore di quella della Spal per giocarsi le sue carte in serie A.

Per Foschi dunque ci sarà da fare gli straordinari prima del prossimo sabato per provare a consegnare al nuovo allenatore Bruno Tedino, anche per lui la giornata di ieri è stata quella dell'ufficialità, la rosa più completa ma allo stesso tempo senza 'scontenti' piazzando qualche altro big con la consapevolezza che non sarà per nulla semplice riuscire a spuntarla sul prezzo desiderato, così come accaduto nel caso di La Gumina, in quanto per la maggior parte dei giocatori sul mercato (Nestorovski, Jajalo, Rispoli, Aleesami, Chochev) non esistono poi così tante offerte che soddisfino le reali velleità del club del patron Zamparini che punta a mettere da parte quell'ormai tesoretto da 25 milioni. In attesa che qualcosa si sblocchi quindi c'è la concreta possibilità che nei primi giorni di ritiro in Friuli si ripresenti la rosa che ha concluso la stagione allo 'Stirpe' nella finale playoff contro il Frosinone.

Cedere si ma allo stesso tempo provare a piazzare qualche colpo in entrata utile per la causa della serie B. Ragionando in tal senso adesso Foschi, che potrà adesso lavorare senza più le vesti da intermediario con la collaborazione ufficiale dei suoi uomini di fiducia Maurizio Marin e Giuseppe Corti, si muove per portare in rosanero l'attaccante rumeno Puscas, l'anno scorso fra Benevento in A e Novara nel campionato cadetto, che farebbe al caso di Tedino dopo la cessione di La Gumina. Sul giocatore di proprietà dell'Inter (autore di 9 reti nel solo girone di ritorno) ci sono le retrocesse Verona e Crotone ma anche il Parma oltre al Mainz in Bundesliga con i nerazzurri che per cederlo vorrebbero 3 milioni più l'eventuale percentuale sulla rivendita futura del calciatore. Una condizione che al Palermo può star bene anche se ci sarà da superare prima la concorrenza di altri club.

Un ruolo su cui Foschi lavora intensamente è sicuramente quello del terzino. Con gli addii ormai scritti sia di Aleesami che di Rispoli infatti Tedino si ritrova con i soli Fiore e Setola da schierare con il belga che inoltre in quel ruolo è soltanto adattato. I rosa dunque non a caso sono molto attivi su questo fronte ed oltre ai già citati Migliore e Renzetti hanno messo nel mirino da ultimo Bruno Martella del Crotone, anche se sul terzino sinistro ci sono anche squadre di serie A (Bologna), mentre in prospettiva nelle ultime ore si è fatto il nome di Samuele Birindelli, figlio d'arte del più famoso calciatore della Juventus, che nell'ultima stagione si è messo in evidenza nel Pisa in Lega Pro. Sul calciatore c'è da battere però l'assalto di Venezia e Cittadella. 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php