Live Sicilia

calcio - serie d

Akragas, corsa contro il tempo
La sparizione è dietro l'angolo


Articolo letto 388 volte

Biancazzurri al bivio, mancano dieci giorni per l'iscrizione in D e Alessi non vuole più investire.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - Resta ancora un conto alla rovescia per il futuro dell'Akragas, ma questa volta non c'entra più la cessione del club. Una situazione allestita diversi mesi fa, ma che si è arenata negli ultimi giorni fino a sfumare del tutto. Colpa soprattutto dello stato di embargo finanziario in cui versa l'Iran, nazione dalla quale sarebbero arrivati gli investitori pronti a salvare il club della città dei Templi dal baratro del fallimento, dopo l'inevitabile disimpegno da parte del patron Silvio Alessi, il quale resta però attualmente il proprietario dei biancazzurri. L'imprenditore persiano Karimouee ha dovuto mollare il colpo per cause di forza maggiore, pertanto ora ci si chiede cosa ne sarà dell'Akragas, visto che il mese di luglio è già iniziato e nuove scadenze incombono per una società che appare ormai allo sbando da diversi mesi.

Come quella relativa all'iscrizione dell'Akragas al prossimo campionato di serie D, che ha nel prossimo 14 luglio la deadline entro la quale si possono evitare sanzioni di natura economica e penalizzazioni in classifica. Il club biancazzurro ha totalmente perso notizie relative a Karimouee, e il patron Alessi ha lasciato chiaramente intendere di non voler più investire nel calcio, quindi ha escluso in maniera categorica un eventuale impegno nella gestione del club tra i dilettanti. Inoltre quella con l'imprenditore iraniano è stata l'unica trattativa seria in mezzo ad un mare pieno di indifferenza nei confronti della squadra agrigentina. Per questo motivo, al di là della scadenza ormai prossima, appare assai difficile che il calcio possa proseguire nella città dei Templi, considerando che tra la documentazione necessaria per iscriversi in serie D bisogna dimostrare la presenza di un organigramma ben definito e di una situazione economica quantomeno in pari.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php