Live Sicilia

parla zamparini

"Foschi mi aiuta ancora
Tante cessioni se sarà B"


Articolo letto 3.443 volte

Il patron del Palermo svela il rinnovato legame con l'ex ds. Attesa per ricorso e caso Parma.


PALERMO - Rino Foschi e Maurizio Zamparini, una coppia che non si è mai sciolta del tutto e che sembra essere tornata al lavoro per il Palermo del futuro. Il patron del club di viale del Fante rivela, in un'intervista rilasciata per il Giornale di Sicilia, il rapporto sempre più saldo con l'ex direttore sportivo rosanero. E nonostante non ci sia una carica ufficiale ricoperta dall'ormai ex dirigente del Cesena, Zamparini rivela che Foschi sta aiutando il Palermo sul mercato, in vista di un'estate rovente e ricca di sacrifici: "Ci sta aiutando con le uscite - dichiara il friulano - , tra me e lui c’è sempre stato un legame molto forte. Lui nuovo ds? per il momento lo abbiamo bloccato, aspettiamo novità".

Sono ore roventi quelle che riguardano il Palermo, anche perchè dalle decisioni che arriveranno dalle aule di tribunale sul fronte della giustizia sportiva, si scoprirà quale sarà la categoria in cui militeranno i rosanero. E Zamparini ammette che questa sarà una chiara discriminante per il futuro della squadra, e di conseguenza di alcuni giocatori: "Se rimaniamo in Serie B, La Gumina, Coronado e Nestorovski andranno via. Se il futuro dovessere essere in Serie A attueremo un altro tipo di soluzione. Sappiamo già verso cosa andremo incontro. Non possiamo fare altro purtroppo". E per quanto riguarda la cessione, Zamparini rivela di avere sempre nuovi incontri in agenda, restando però sempre molto criptico sugli altri partecipanti: "Nella giornata di lunedì ho un incontro con i rappresentanti del fondo che vuole entrare nel Palermo, vedremo...".

E sono proprio le sentenze in arrivo questa settimana a tenere sulle spine Zamparini, il quale confida sempre nella giustizia per vedere il suo Palermo premiato con quell'approdo in serie A sfumato sul campo. Il patron rosanero attende l'esito del ricorso sulla gara di Frosinone ma anche novità incoraggianti sul caso di Spezia-Parma, ma in ogni caso non vuole farsi cogliere impreparato sul piano della programmazione della prossima stagione: "Fiducia o non fiducia, noi sappiamo cosa è successo e conosciamo benissimo le nostre ragioni, che vanno al di là del ricorso che abbiamo presentato. Stiamo aspettando, sia per quando riguarda il ricorso sulla partita di Frosinone sia (qualora dovesse andar male) sul caso Parma. Noi però stiamo già lavorando, specialmente sulle uscite, che in caso di Serie B dovranno esserci".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php