Live Sicilia

calcio - serie b

Zamparini: "Squadra verrà disfatta
Stellone va via, riprendo Tedino"


Articolo letto 14.590 volte

Il patron: "Via Nestorovski, La Gumina, Coronado, Struna, Rajkovic, Jajalo, Chochev. Largo ai giovani".


PALERMO - Ennesima rivoluzione in casa Palermo. Appena 48 ore dopo la sconfitta nella finale di ritorno dei playoff contro il Frosinone, il club rosanero è pronto a ripartire all'insegna dell'austerity. Via tutti i big, spazio ai giovani per un'autonomia di gestione basata su quello che si riuscirà a ricavare dal mercato estivo. Naturale conseguenza di queste scelte, l'addio di Roberto Stellone. E il ritorno di Bruno Tedino. Possibili scenari? No, decisioni già prese e, di fatto, operative. Ad annunciarlo è il proprietario del club di viale del Fante, Maurizio Zamparini: "La società dovrà andare avanti con i mezzi propri e nell’ottica di un buon campionato - spiega al Corriere dello Sport -. Stellone non rimarrà di sicuro: ha ben altre ambizioni, vuole andare in A. Conta poco che abbia il contratto per un altro anno, troveremo una soluzione amichevole".

Un nuovo corso che guarda al risparmio e a un bilancio piuttosto risicato. Stipendi contenuti, plusvalenze e una squadra formata da giovani di belle speranze. Nessuno zoccolo duro da mantenere per tentare un nuovo assalto alla serie A, il Palermo attacca alla porta del proprio parco giocatori il cartellino vendesi. Zamparini, in tal senso, è piuttosto chiaro: "Il Palermo riparte con i giovani e con un allenatore adatto allo scopo. Chi potrà essere? Tedino va bene: è uno che con i giovani ci sa fare, è ancora sotto contratto e rientra con entusiasmo. La squadra verrà disfatta".

Parole che lasciano pochissimo spazio all'interpretazione. Il Palermo si ridimensiona e si appresta a rinunciare agli interpreti principali di una stagione iniziata con ottimi presupposti e terminata in malo modo. Zamparini è risoluto: "Senza più paracadute, saremo costretti a cedere Struna, Rajkovic, Jajalo, Chochev. Con Coronado, La Gumina e Nestorovski, ho calcolato di realizzare una trentina di milioni e con questi si va avanti tracciando un programma di giovani, austerità e autonomia di gestione". Si naviga a vista, con la prospettiva di un Palermo nuovamente comparsa nel panorama del calcio italiano. Si va verso un'estate lunghissima per i colori rosanero.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php