Live Sicilia

nuoto

Magnini, richiesta shock
Squalifica di 8 anni al nuotatore


Articolo letto 566 volte

Il due volte campione del mondo accusato di nuove violazioni al codice Wada.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Filippo Magnini potrebbe veder chiudere in netto anticipo la sua carriera. Il forte nuotatore azzurrro, capace in questi anni di vincere decine di medaglie tra Mondiali, Olimpiadi ed Europei, si è ritrovato a fronteggiare una richiesta di squalifica di ben otto anni per doping. La questione risale all'indagine della Nado muove dall’inchiesta penale della Procura di Pesaro sul medico romagnolo Guido Porcellini, dietologo e mentore di Magnini. I contatti tra l'atleta e il medico hanno portato alla somministrazione o tentata somministrazione di sostanze vietate dal regolamento Wada. Si tratta di violazioni che si aggiungono alle prime già contestate allo stesso Magnini, ovvero consumo o tentato consumo di sostanze dopanti, e favoreggiamento nei confronti dello stesso Porcellini. In totale, queste tre violazioni portano alla richiesta di squalifica per otto anni.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php