Live Sicilia

calcio - serie c

Catania, senti Lucarelli:
"Ora evitiamo sorprese"


Articolo letto 1.433 volte

Il tecnico degli etnei commenta il pareggio sul campo della Feralpi Salò.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Il Catania torna dal campo di Salò con un pareggio che continua a mantenere gli etnei in una situazione di vantaggio, nel doppio confronto con la Feralpi Salò che vale un posto nella semifinale playoff. Cristiano Lucarelli analizza la partita da due punti di vista differenti, ovvero quello del risultato, che lascia passare un mezzo sorriso, e quello della prestazione, visto che i rossoazzurri non giocavano gare ufficiali da quasi un mese: "Da una parte c'è la soddisfazione di aver iniziato la partita all'attacco fin dai primi minuti e aver chiuso all'attacco fino al 95' per provare a vincerla, senza fare calcoli come avevo chiesto. I ragazzi sono stati bravi. Dall'altra parte, se pensiamo ad aver prodotto così tanto a dispetto di un avversario di valore, un po' di amaro in bocca rimane. Ma quella che era l'incognita dopo 24 giorni di sosta era la prestazione e la condizione fisica, da cui ho ricevuto risposte importanti. Se mettiamo nella stessa bilancia quanto abbiamo prodotto noi e quanto hanno prodotto loro, e leggiamo 1-1 nel risultato, c'è qualcosa da registrare. La Feralpi non ha prodotto grosse occasioni e alla fine abbiamo subìto poco, ma sulle fasce ci hanno martellato spesso".

Ora l'attenzione del Catania è rivolta alla gara di ritorno in programma domenica al "Massimino", in cui basterà anche pareggiare per passare il turno. In ogni caso, Lucarelli vuole evitare brutte sorprese dietro l'angolo: "Ci vuole massima attenzione, la Feralpi ha già fatto uno scherzetto all'Alessandria e noi non vorremmo ripetere quella situazione. Abbiamo fatto un primo tempo quasi perfetto, nell'unico momento di distrazione abbiamo preso gol, pertanto c'era davvero poco da correggere. All'intervallo ho chiesto di non subire le loro proverbiali ripartenze e di fare la partita". Si parla anche delle scelte in attacco, con Ripa decisivo dalla panchina che testimonia l'ampio ventaglio di scelte a disposizione: "Curiale l'ho tenuto in campo di più rispetto al previsto, volevo vedere se saremmo riusciti a riprendere prima la partita. Abbiamo tanti ricambi soprattutto in attacco, l'intenzione è quella di far spendere tutto a chi gioca dall'inizio per poi sfruttare gli ingressi dalla panchina. Ad esempio oggi non ha giocato Di Grazia. Sappiamo di poter fare dei cambi decisivi a gara in corso, com'è stato Ripa in questo caso".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php