Live Sicilia

pallanuoto - a1

Nuoto Catania, tempo di saluti
Andrea Sparacino si ritira


Articolo letto 597 volte

La compagine etnea perde l’ultima casalinga contro Posillipo 7-9 e dice addio ad uno dei suoi uomini simbolo.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA – La Nuoto Catania chiude il proprio campionato di A1 al nono posto, scavalcata proprio dal Posillipo arrivato in Sicilia con una voglia e una grinta maggiore nella ricerca dei tre punti. La formazione etnea rinnova l’appuntamento per il prossimo torneo di massima serie congedandosi dal proprio pubblico con una prestazione incolore, resa meno amara dalla reazione degli ultimi minuti. L’incontro, infatti, non ha storia fin dal primo parziale chiuso dai partenopei sul 2-0 dopo le reti di Rossi e Mattiello, entrambe in superiorità numerica. Altre due reti di Mattiello e Irving scavano il solco decisivo che non verrà mai recuperato dai padroni di casa, a segno con Torrisi solo dopo la metà del secondo parziale e con Danilovic per il 2-5 su cui si effettua il cambio di campo. Nel terzo parziale si scatena Marziali, vero mattatore di giornata, centroboa di fisico ed esperienza che ha messo in difficoltà tutti i difensori con lui accoppiati. Dopo il goal di Sparacino, a cavallo dei due quarti, Marziali firma un parziale di tre reti che chiude definitivamente la partita con il massimo vantaggio Posillipo sul +6. Da quel momento, complice un evidente calo di tensione degli ospiti, la Nuoto Catania trova finalmente la forza di reagire per rendere il passivo meno pesante con un finale condito da quattro reti.

“Dal punto di vista tecnico la partita ha regalato poco – afferma il Ds Giuseppe Corsello – loro forse hanno mostrato un po’ di cattiveria in più nel tentativo di scavalcarci, mentre noi, anche per qualche defezione, non abbiamo messo il massimo dal punto di vista caratteriale e tecnico per portare a casa una vittoria che sarebbe forse stata la ciliegina sulla torta di una stagione comunque straordinaria. Adesso per quanto mi riguarda, si pensa già al mercato e a preparare la prossima annata che si spera possa regalarci qualcosa di più importante”.

Qualche minuto prima dell’incontro, il presidente Mario Torrisi ha voluto premiare con una targa celebrativa Andrea Sparacino, che ha annunciato il ritiro dalla pallanuoto giocata, vero esempio di integrità, professionalità, grinta e sportività: “Un’esperienza bellissima, ho preso questa decisione in maniera molto naturale e sono contentissimo di aver chiuso in questo modo la mia carriera da giocatore. Sono onorato di aver fatto parte di questa squadra e ringrazio il presidente per questa opportunità e il mister per aver creduto in me. Ma la marcia in più sono stati i miei compagni di squadra, una vera e propria famiglia. Adesso proverò a trasmettere quanto ho imparato ai più giovani, continuando la mia esperienza con le giovanili e portandomi nel cuore due grandi ricordi: la promozione in A1 e questo magnifico anno, primo e unico nella massima serie”.

Tabellino

SELECO NUOTO CATANIA - CN POSILLIPO 7-9 (0-2, 2-3, 1-3, 4-1)

SELECO NUOTO CATANIA: Jurisic, Lucas, Catania, La Rosa 2, Sparacino 1, Russo, Torrisi 2, Danilovic 1, Kacar, Privitera 1, Divkovic, Kovacic, Graziano. Allenatore: Dato.

CN POSILLIPO: Sudomlyak, Cuccovillo, Ramirez, Mattiello 2, Picca, Iodice, Rossi 1, Briganti 1, Marziali 4, Irving 1, Saccoia, Negri. Allenatore: Brancaccio.

Arbitri: Piano e Savarese

note - Posillipo con 12 giocatori a referto. Superiorità numeriche: Seleco Nuoto CT 1/6, Posillipo 3/5. Nessuno uscito per limite di falli. Spettatori: 50.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php