Live Sicilia

pallanuoto - a2

Il TeLiMar tiene testa un tempo
Poi la Roma Nuoto prende il largo


Articolo letto 173 volte

Al Foro Italico vince la capolista 12-5.

VOTA
0/5
0 voti

ROMA - Torna a Palermo il TeLiMar fermo a quota 23 punti al termine della penultima giornata del campionato di Serie A2 Sud. Al Foro Italico della capitale il match contro la Roma Nuoto finisce 11-5 per i padroni di casa. I ragazzi allenati da Ivano Quartuccio scendono bene in vasca, giocando alla pari con la capolista fino al secondo tempo che vede equilibrio fra le due compagini. Poi, alcune imprecisioni in attacco, così come in fase di impostazione, permettono ai giallorossi di allungare nel terzo tempo con un break di 3-0.

Sblocca il risultato il club dell’Addaura con Giliberti per lo 0-1 dopo 2’44 dal fischio d’inizio degli arbitri Calabrò e Rotunno. Il primo parziale si chiude sul 2-1 per le reti di Innocenzi a 3’19 e Lapenna a 4’58. Nel secondo quarto di gioco prova l’allungo il team guidato da Roberto Gatto che va a segno con il suo bomber, il maltese Camilleri a 2’17 per il 3-1. Rispondono i palermitani con Galioto a 4’55 per il 3-2. Il 4-2 è firmato Camilleri a 6’05, ma il TeLiMar è ancora in partita e ribatte con Lo Cascio a 7’11 per il 4-3. Si va all’intervallo sul punteggio di 5-3 per il goal di Calcaterra arrivato a 29” dalla sirena. Il terzo parziale è tutto a vantaggio dei giallorossi, che superano Sansone tra i pali con Moroni a 3’53, Innocenzi a 6’27 e con De Robertis in superiorità a 7’09, con il tabellone che si aggiorna sull’8-3. Il TeLiMar ci crede ancora e in avvio dell’ultimo quarto infila la rete con Diego Geloso. Reagiscono i padroni di casa con Narciso a 2’29, Camilleri su uomo in più per la sua tripletta a 4’14, Moroni a 5’03 e Navarra a 5’55 per il 12-4. Chiude il match Fabiano a 7’13 con il goal in superiorità numerica per il definitivo 12-5.

Lino Mesi, Direttore Sportivo TeLiMar: “Una delle due possibili declinazioni della partita si è verificata ed era quella che porta a questo ampio scarto: abbiamo sbagliato un paio di palloni quando eravamo ancora in partita e loro ne hanno approfittato. Hanno fatto il break a inizio terzo tempo, poi hanno preso il largo sull’onda di una forma sicuramente eccellente e dell’entusiasmo che sorregge questo bel gruppo. A questo punto, sabato avremo di fronte l’ennesima finalissima contro la Cesport. Reset completo, intensità e determinazione per raggiungere l’obiettivo”.

Tabellino

Roma Nuoto-TeLiMar 12-5 (2-1; 3-2; 3-0; 3-2).

Roma Nuoto: 1. De Michelis, 2. De Santis, 3. Faraglia, 4. Moroni (2), 5. De Robertis (1), 6. Navarra, 7. Camilleri (3), 8. Innocenzi (2), 9. Lapenna (1), 10. Calcaterra (1), 11. Africano, 12. Narciso (1), 13. Pinci – Allenatore: Roberto Gatto

TeLiMar: 1. Sansone, 2. Lisica, 3. Galioto (1), 4. Di Patti F., 5. Di Maio, 6. Geloso C., 7. Giliberti A. (1), 8. Geloso D. (1), 9. Lo Cascio (1), 10. Puglisi, 11. Fabiano (1), 12. Lo Dico 13. Cartaino – Allenatore: Ivano Quartuccio

Superiorità: Roma Nuoto 2/5; TeLiMar 1/6.

Arbitri: Massimo Calabrò di Macerata (CE) e Matteo Rotunno di Napoli.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php