Live Sicilia

Calcio - Serie B

Palermo, solo un punto per Stellone
Il Bari strappa il pari in nove


Articolo letto 6.504 volte

La Gumina illude i rosanero con un gol nel finale ma Nenè risponde al palermitano con i galletti in inferiorità numerica.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Stellone non fa dimenticare Tedino. Un’altra occasione per avvicinare la serie A gettata alle ortiche nei minuti finali, stavolta con il Bari da situazione di vantaggio, così come accadeva con il tecnico ex Pordenone. Nonostante il cambio di modulo e di uomini portato dal nuovo allenatore rosanero i siciliani infatti lamentano gli stessi mali atavici già visti in questa stagione. Poco gioco, occasioni sporadiche e sopratutto tenuta difensiva (oggi l’infortunio di turno ha colpito Struna) carente da una situazione di vantaggio. Il Palermo dunque sale momentaneamente al secondo posto solitario con 64 punti ma domani Frosinone e Parma possono mettersi alle spalle gli uomini di Stellone complicando enormemente il cammino dei rosanero.

GARA BLOCCATA Stellone esordisce sulla panchina rosanero con un 4-4-2 con Coronado alle spalle di La Gumina e sopratutto l’esclusione di Jajalo dal centrocampo con Gnahorè e Rolando nel ruolo di esterni con Chochev e Murawski a fungere da muro e allo stesso tempo collante fra i reparti. In difesa arretrano Rispoli ed Aleesami per dare sostegno alla coppia Struna-Rajkovic. Il Bari di Grosso risponde con lo stesso modulo con la coppia d’attacco composta da Nenè e Cissè. Le prime battute vedono un Palermo propositivo con Coronado e La Gumina anche se i pugliesi sono bravi a chiudersi e ripartire in velocità.

La prima vera occasione capita sui piedi di Nenè che da fuori lascia partire un potente rasoterra che esce di pochissimo. Dall’altra parte la reazione è affidata a Coronado che si accentra e prova a superare Micai con una conclusione velenosa che finisce in corner. L’ultima occasione dei primi 45’ capita ai rosanero che con Rolando chiedono un calcio di rigore per l’atterramento dell’esterno in piena area, l’arbitro Aureliano non la pensa allo stesso modo.

LA GUMINA POI NENE’ Nella ripresa Stellone prova a cambiare qualcosa inserendo Moreo e richiamando Gnahorè, per un Palermo che passa dal 4-4-2 al 4-2-3-1 con Rolando, Coronado e lo stesso Moreo alle spalle di La Gumina, e Dawidowicz per Struna costretto ad uscire per infortunio. Il gol dei rosanero si materializza quando ormai la sfida sembrava avviarsi verso uno 0-0 scontato. La Gumina approfitta di un assist di testa di Moreo e batte Micai proteso inutilmente in uscita. Il ‘Barbera’ esplode (18.613 gli spettatori con il nuovo record stagionale, ndr) al gol del suo bomber anche se, nonostante l’espulsione pochi minuti dopo di Marrone che atterra proprio La Gumina lanciato in area, i pugliesi trovano il pari poco dopo. Floro Flores serve l’assist di testa per Nenè che in una sorta di gol fotocopia di La Gumina supera stavolta Pomini. Il pari accende gli animi e gli ultimi minuti sono una corrida con un altro espulso fra i pugliesi (Henderson nel recupero), ma l’attacco finale dei rosa è inutile.

IL TABELLINO

Reti: La Gumina 80', Nenè 88'.

PALERMO: 22 Pomini; 3 Rispoli (cap.), 6 Struna (Dawidowicz 73'), 5 Rajkovic, 19 Aleesami; 14 Rolando, 35 Murawski, 18 Chochev, 13 Gnahoré (Moreo 63'); 10 Coronado; 20 La Gumina. A disp: 1 Maniero, 12 Posavec, 4 Accardi, 7 Trajkovski, 8 Jajalo, 16 Balogh, 21 Fiordilino, 23 Fiore, 32 Ingegneri. All: Roberto Stellone.

BARI: 12 Micai; 13 Anderson, 17 Marrone, 32 Gyomber, 33 Empereur (Galano 59'); 21 Tello (Andrada 82'), 8 Basha (cap.), 14 Henderson, 19 Balkovec; 27 Nené, 18 Cissé (Floro Flores 68') . A disp: 22 De Lucia, 34 Conti, 4 Sabelli, 5 Oikonomou, 7 Petriccione, 9 Kozak, 23 Iocolano, 29 Andrada, 30 Diakhité, 31 Busellato. All: Fabio Grosso.

ARBITRO: Gianluca Aureliano (Bologna).

NOTE - Ammoniti: Nenè 31', Empereur 36', Chochev 46', Balkovec 66', Marrone 75', Rolando 86'. Espulso: Marrone 85', Henderson 92'. 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php