Live Sicilia

calcio - serie c

Sicula Leonzio, Diana:
"Orgoglioso nonostante la sconfitta"


Articolo letto 380 volte

Il tecnico dei bianconeri commenta la gara persa in casa contro il Cosenza.

VOTA
0/5
0 voti

LENTINI (SIRACUSA) - Una sconfitta che non porta via la sensazione di orgoglio per un'altra bella prestazione. Aimo Diana commenta la sfida persa dalla Sicula Leonzio in casa contro il Cosenza, a causa della rete arrivata nei minuti finali del primo tempo per mano di D'Orazio. I bianconeri hanno giocato una bella partita e creato ancora una volta tante palle gol, ma tra la sfortuna e la bravura del portiere calabrese Saracco non è arrivato quantomeno il gol del pareggio: "Abbiamo costretto il Cosenza a giocare costantemente nella loro meta campo. Bellissima partita sul profilo del gioco, dell’ intensità e della prestanza atletica. La mia squadra ha giocato a calcio. Ognuno poi vede le gare a proprio modo ma da allenatore della mia squadra sono orgoglioso della prestazione fornita. Nel secondo tempo li abbiamo schiacciati. La mia squadra ha giocato a calcio, sia nel primo tempo che nella ripresa. Il Cosenza è una signora squadra guidata oltre modo da un signor allenatore".

In ogni caso Diana si complimenta con il Cosenza, che con la vittoria ottenuta al "Nobile" agguanta la quinta posizione in classifica e fa un deciso passo in avanti in ottica playoff. Quei playoff che nonostante la sconfitta di ieri restano l'obiettivo da raggiungere dalla Sicula Leonzio nelle prossime tre gare di campionato. Tre gare in cui il tecnico bianconero si aspetta l'ultimo sforzo della sua squadra per raggiungere il traguardo: "Faccio i complimenti al Cosenza da cui mi aspettavo qualcosa in più ma che si è difeso bene. Non si può tirare 100 volte, ci è mancata la zampata vincente. Brucia perdere partite cosi, peccato! Chi è abituato a vedere la mia squadra sa che fraseggiamo, qualcosa la si può rischiare ma la mia squadra prende consapevolezza giocando a calcio. Ci manca la furbizia e anche un pizzico di fortuna negli ultimi 15 metri. Ripeto, brucia la sconfitta ma sono soddisfatto. Ci sono 9 punti a disposizione, credo che una vittoria in più o in meno possa cambiare gli equilibri. Ci proveremo a partire da Pagani".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php