Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Tedino: "Dobbiamo fare di più"
Tesser: "Prova di carattere"


Articolo letto 1.276 volte

Le parole dei due tecnici dopo il match Palermo-Cremonese.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il secondo pareggio di fila non distende un ambiente che già in settimana aveva vissuto la visita del patron Zamparini che si aspettava una scossa con la Cremonese. La scossa non è arrivata nemmeno oggi contro i lombardi e Bruno Tedino in automatico è il primo ad essere messo sul banco degli imputati per questo momento dei rosanero. Il tecnico in sala stampa analizza così la situazione dopo la gara: "Col Pescara abbiamo fatto una gara insufficiente mentre oggi abbiamo fatto un buon secondo tempo trovando il gol e creando un paio di occasioni, questo non lo fai se non hai una buona condizione fisica. Dobbiamo trovare invece con i giocatori - prosegue il tecnico - i problemi che si sono evidenziati e cercare di risolverli. Io non sono alla ricerca di alibi ma l'infortunio di Jajalo ci ha sicuramente messo in difficoltà. Giocare con '95 e '96 non è facile e stranamente dopo l'uscita di Mato abbiamo subito qualcosa in più rispetto a prima. In questo momento affrontare qualsiasi squadra è complicato perché mancano sette gare e tutti hanno obiettivi da realizzare. Noi dobbiamo fare di più non c'è dubbio ma il peccato più grande è quello di non aver sfruttato due gare in casa essendo andati in vantaggio, abbiamo preso due gol simili del pareggio e quindi dovremo lavorarci cercando di recupera qualche giocatore importante. Oggi anche se non è stata una partita brillante ma non vedo un calo generale della squadra, è ovvio che perdere gente come Bellusci, Rajkovic e Jajalo durante la gara non aiuta. Nestorovski? Il capitano ha delle caratteristiche particolari e noi non lo stiamo supportando bene però si sta proponendo bene".

Di umore totalmente diverso Tesser che dopo il ko contro il Foggia ritrova fiducia in vista di un finale di stagione: "Siamo in un momento difficile però avevamo bisogno di una risposta caratteriale che è arrivata oggi. Gli infortuni di Clayton e Paulinho ci hanno penalizzato tanto ma questo pari deve dare slancio per quella di martedì in cui servono punti pesanti. Espulsione? È la prima volta in vita mia che mi capita di essere espulso due volte di seguito. Ho protestato per un fallo di mano di Struna che poteva essere rigore, accetto la decisione dell'arbitro ma non mi aspettavo di essere espulso. Mi dispiace solo che mancherò nel prossimo match".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php