Live Sicilia

calcio - serie d

Tre punti nell’uovo di Pasqua
Il Messina Piega l’Ecolanese


Articolo letto 489 volte

Vittoria per i giallorossi che vanno a segno con Ragosta e Berardi prima del gol allo scadere di Sorrentino.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Nell’uovo di Pasqua il Messina trova i tre punti. Contro l’Ercolanese al “Franco Scoglio” giallorossi avanti al 25’ grazie ad un delizioso pallonetto di Ragosta, Mascari al 92’ chiude i conti prima del penalty granata messo a segno da Sorrentino al 94’.

Modica, sostituito dal secondo Facciolo, schiera Rinaldi tra i pali, Lia ed Inzoudine sono i terzini con Manetta e Bruno centrali. Migliorini è il regista con Bossa e Lavrendi a fare da diga, mentre in avanti agisce il tridente formato da Stranges, Ragosta e Rosafio, con quest’ultimo che agisce da falso nueve. Il primo sussulto arriva al 6’, Lia scappa sulla destra e serve l’accorrente Lavrendi che calcia al volo dalla distanza spendendo a lato. Brivido in area peloritana al quarto d’ora, manetta e Tedesco entrano in contatto, ma il signor Emmanuele sventola il cartellino giallo in faccia all’attaccante campano reo di aver accentuato la caduta. Al 19’ ancora ospiti pericolosi, Sorrentino punta Lia e calcia a giro mandando la sfera alta. Nel miglior momento dei campani arriva il gol del Messina al 25’, splendida verticalizzazione di Rosafio per Ragosta che a tu per tu con Mascolo lo scavalca con un delizioso pallonetto. La seconda parte del primo tempo però non offre particolari spunti, il Messina controlla senza troppi affanni mentre il match si trascina stancamente fino al minuto 47 quando l’arbitro manda tutti negli spogliatoi con i giallorossi avanti 1-0.

La fine sonnolenta della prima frazione lascia spazio ad un inizio di ripresa un po’ più frizzante. Mister Squillante getta nella mischia Rekik e al posto di Minipoli e dopo appena 20’’ il neo entrato impegna Rinaldi con un potente tiro dalla sinistra, l’estremo difensore giallorosso risponde con i piedi. Il Messina risponde al 52’, schema da corner con Lia che chiama alla conclusione al volo Ragosta, palla sul fondo. L’Ercolanese però spinge sull’acceleratore, così Facciolo corre ai ripari inserendo Carini e Cozzolino al posto di Stranges e Bossa. Rinaldi però si supera poco dopo l’ora di gioco, quando deve respingere un tocco ravvicinato di Tedesco, poi ci pensa Lia ad evitare il peggio ma ancora una volta grande intervento dell’estremo giallorosso. Successivamente bell’azione collettiva del Messina, che viene conclusa da Lavrendi che di testa non inquadra lo specchio della porta. Al 70’ dentro Cassaro che sostituisce proprio Lavrendi. I granata spingono, per i padroni di casa però ci sono delle autentiche praterie in contropiede, come quella che si presenta al 75’ ma Rosafio sbaglia il tempo dell’assist per Carini, così Mascolo lo ferma in uscita. Poco dopo, dentro Iudicelli per Lia. All’86’ chance per Rosafio, che dal dischetto del rigore cerca la precisione al posto della forza ma Mascolo para senza problemi. L’Ercolanese si riversa in avanti per il classico dei forcing, ma al 92’ Rosafio lancia Mascari che dopo aver superato un avversario si presenta a tu per tu con Mascolo e lo fredda per il 2-0. L’Ercolanese però ha uno scatto d’orgoglio ed un minuto più tardi, fallo di mano di Inzoudine sugli sviluppi di un corner, l’arbitro concede la massima punizione. Dal dischetto si presenta Sorrentino che supera Rinaldi. E’ però l’ultimo sussulto, di un match emozionante che il Messina porta a casa con merito e sacrificio, dimostrando di meritare ben altra classifica. E questo non può che far aumentare i rimpianti.

Tabellino

Messina-Ercolanese 2-1

Messina: Rinaldi, Lia (32’ st Iudicelli), Inzoudine, Migliorini, Manetta, Bruno, Stranges (14’ st Carini), Bossa (14’ st Cozzolino), Rosafio (43′ st Mascari), Lavrendi (25’ st Cassaro), Ragosta. A disp. Di Marzo, Barbera, Bucca, Iudicelli, Balsamà. All. Michele Facciolo (squalificato Giacomo Modica)

Ercolanese: Mascolo, Todisco (40′ st Coppola), Esposito, Pezzella (8’ st Costantino), Varchetta, Poziello (31’ st Maisto), Sorrentino, Ausiello (8’ st Fontana), Tedesco, Conte, Minopoli (1’ st Rekik). A disp. Cioce, Fusco, Pastore, Catavere. All. Luigi Squillante

Arbitro: Marco Emmanuele di Pisa. Assistenti: Simone Petracca di Lecce e Najib Lafandi di Locri

Marcatori: 24’ pt Ragosta (M), 46′ st Mascari (M), 49′ st Sorrentino (E) su rigore

Ammoniti: 16’ pt Tedesco (E), 4’ st Varchetta (E).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php