Live Sicilia

basket - serie a2

Agrigento non conquista la Capitale
La Virtus Roma si impone in casa


Articolo letto 356 volte
agrigento, fortidudo moncada agrigento, fortitudo agrigento, fortitudo moncada, moncada agrigento, virtus roma, virtus roma fortitudo agrigento, virtus roma moncada agrigento, Agrigento, Basket
credits foto: Fortitudo Agrigento

Prova molto solida soprattutto nella seconda metà di gara per i capitolini, la Moncada si rammarica.

VOTA
0/5
0 voti

ROMA - La Fortitudo Moncada Agrigento incappa in una brutta sconfitta che ne ferma il proprio cammino, anche se non rovina più di tanto la situazione in classifica nel girone Ovest del campionato di serie A2. La Virtus Roma gioca una grande seconda parte di gara sui due lati del campo, e porta dunque a casa una vittoria che restituisce serenità e convinzione nei propri mezzi alla compagine capitolina. Da parte della formazione guidata da Franco Ciani c'è soprattutto il rammarico per non aver gestito nel migliore dei modi le energie, visto che il parziale dopo il rientro dagli spogliatoi è impietoso e soprattutto indicativo del modo in cui sono andate le cose: Roma ha messo a segno un netto 47-26 negli ultimi 20 minuti di gioco, in cui la Fortitudo ha fatto fatica a trovare il canestro ma anche a trovare una propria dimensione difensiva. In particolare a far male ad Agrigento sono stati i due americani della Virtus, con Roberts e Thomas che hanno combinato 47 punti e con il pivot che ha catturato anche dieci rimbalzi, vincendo così il duello con il rivale diretto Jalen Cannon, fermatosi a quota 15.

Coach Ciani ritrova quantomeno a referto Ruben Zugno dopo l'operazione, ma l'ex canturino non scenderà mai in campo. L'attacco della Fortitudo sembra funzionare a dovere, Cannon inizia il suo duello a suon di sportellate con Roberts mentre attorno al pitturato fanno subito ottime cose Williams ed Evangelisti. Dall'altra parte Roma risponde con le mani morbide di Aaron Thomas e con l'apporto sempre di buona qualità da parte di Landi. Ne viene fuori un primo quarto godibile e che la Virtus chiude in vantaggio 25-22, ma nel secondo quarto la Moncada riesce a registrare la difesa e a ridurre i rifornimenti sotto canestro. Arrivano punti pesanti da parte di Ambrosin e Pepe dalla panchina, poi al rientro dopo qualche minuto di riposo torna a segnare anche Evangelisti, e gli ospiti per la prima volta vanno in vantaggio. L'attacco capitolino inizia a risentire, ci vuole il rientro sul parquet di Thomas e Roberts per raddrizzare la situazione e per evitare che Agrigento scappi via nel punteggio. Chi non sembra avere tregua è Williams, e questo alla lunga sarà un problema, ma la Moncada va negli spogliatoi avanti 42-45.

Al rientro sul parquet del PalaTiziano la Virtus Roma inizia a macinare gioco con fluidità e fisicità sui due lati del campo. Iniziano a scarseggiare le energie in casa agrigentina, ne viene fuori una gara in cui prevale la maggiore lucidità della Virtus. Il primo break lo firmano i soliti Roberts e Thomas, che ricacciano indietro la Moncada fino al 68-61 di fine terzo quarto. Nell'ultimo periodo Agrigento tenta di restare a contatto, ma le energie in casa biancazzurra latitano e Roma ha buon gioco, anche perchè dalla panchina - fatta eccezione per gli 8 punti di Pepe - non arrivano rifornimenti. Al termine della gara coach Ciani non rimprovera nulla ai suoi giocatori, ma è chiaro che il parziale che ha permesso a Roma di scappar via è stato pesante da digerire: "Abbiamo giocato una parte di gara diligente. Poi, abbiamo preso un parziale negativo e come qualche volta accade da questi parziali non abbiamo l’energia e la lucidità di recuperare. Oltretutto come ormai ci capita, in qualche ruolo siamo in connotazioni risicate. Williams ed Evangelisti nel finale sono arrivati con un patrimonio di energie ridotto, a loro abbiamo chiesto tanto. Nel finale ci siamo spenti, Roma è poi andata in scioltezza".

TABELLINO

VIRTUS ROMA - MONCADA AGRIGENTO 89-72 (25-22, 42-45, 68-61)

ROMA - Thomas 22, Chessa 8, Roberts 25, Baldasso 4, Landi 12, Maresca 6, Parente 7, Filloy 3, Vedovato 2, Lucarelli ne.

AGRIGENTO - Williams 14, Evangelisti 17, Cannon 15, Ambrosin 12, Zilli 6, Pepe 8, Guariglia, Lovisotto, Zugno ne, Cuffaro ne.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php