Live Sicilia

calcio - serie b

La Gumina si reinventa gregario
Più che un attaccante di scorta


Articolo letto 1.387 volte

Il palermitano decisivo in occasione del gol di Gnahoré che ha deciso il match col Frosinone.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una vita da gregario in attacco. Nino La Gumina, quasi in gergo ciclistico, sembra uno di quei corridori sempre a disposizione dei compagni di squadra, il primo a spingere per aiutare. Un ruolo alquanto inusuale per una prima punta che, di solito, vive per il gol. La Gumina, invece, fa segnare i compagni di squadra, come se fosse un centrocampista. La dimostrazione è arrivata in occasione della rete contro il Frosinone, dove fa da sponda a Gnahoré per una rete che vale più di tre punti. Determinazione, sacrificio e voglia di fare: componenti che hanno convinto Tedino che lo ha rispolverato e rilanciato nelle ultime settimane. Anche contro il Parma, ma poi le avverse condizioni climatiche sopra al Tardini non hanno consentito di giocare.

Tedino lo ha confermato anche in una partita delicata contro il Frosinone e lui si è fatto trovare pronto. Non come attaccante, ma come gregario. Eppure le occasioni per il gol non gli sono mancate, specialmente una nel primo tempo quando si è ritrovato a tu per tu con Vigorito ed ha calciato in curva, da dove è arrivato qualche brusio. Nino non trova la via della rete dalla sfida contro il Parma del girone d'andata, ma non sembra quasi un fattore che pesa.

La cosa importante è stata trovare continuità rispetto al girone d'andata dove aveva visto il campo con il contagocce. La Gumina ha anche sfruttato il momento di calo di Trajkovski e le noie muscolari di Moreo per scendere in campo e dimostrare il suo valore. Quasi una formula magica che sta portando bene: Coronado, Nestorovski e La Gumina. Il Palermo su questo asse vuole continuare a volare.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php