Live Sicilia

pallanuoto - a2

Il TeLiMar pecca in attacco
A Pescara arriva una sconfitta


Articolo letto 324 volte

Il team dell’Addaura cade in trasferta: gli abruzzesi si impongono col risultato di 9-5.

VOTA
0/5
0 voti

PESCARA - Alla Piscina Le Naiadi di Pescara finisce 9-5 per i padroni di casa nella prima giornata del girone di ritorno del Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud. Il TeLiMar, quindi, resta ancora fermo a quota 11 punti in classifica.

Il match si apre con la rete degli abruzzesi, che vanno sull’1-0 con D’Aloisio a 7’41. I ragazzi dell’Addaura ribattono con Lo Cascio che riapre la partita a 4’16. Il primo parziale si chiude con il TeLiMar in vantaggio per 1-2, grazie alla rete di Lisica arrivata a 2’23. Il secondo quarto di gioco vede i palermitani allungare con Galioto per l’1-3 a 5’56. Poi, però, è solo Pescara con la rete di Delas su uomo in più a 4’09 e quelle a uomini pari di Prosperi a 1’09 e Di Nardo a 21”, che chiudono il parziale sul punteggio di 4-3. La seconda metà del match vede subito i padroni di casa cercare l’allungo con Di Fulvio a 7’41 e De Ioris a 7’07 per il 6-3. Lo Dico in superiorità a 6’28 porta il TeLiMar sul 6-4, ma il terzo tempo si chiude con il punteggio di 8-4 per le reti di Di Fulvio a 4’53 e Di Nardo 2’26, entrambi su uomo in più. L’ultimo parziale si chiude con un goal per parte. Prima arriva quello di Di Fulvio a uomini pari, poi la rete di De Caro in superiorità a 15” dalla sirena, per il definitivo 9-5.

Gaetano Lombardo, Team Manager TeLiMar: “Il girone di ritorno inizia nello stesso modo in cui è finito il girone di andata, con una scarsa prestazione da parte dell’attacco. La difesa tiene abbastanza bene, mentre dall’altro lato ci sono troppe occasioni sprecate, troppi goal sfumati; e il risultato ci penalizza. È chiaro che la squadra deve reagire se vogliamo salvarci. Abbiamo giocato contro una formazione ben strutturata che rispetto alla prima di campionato è cresciuta moltissimo grazie anche agli innesti e che oggi non ci ha fatto sconti, capitalizzando tutte le occasioni che le si sono presentate davanti. Noi non siamo stati così bravi, abbiamo peccato in attacco. Archiviato questo periodo negativo, da sabato prossimo ci deve essere un’inversione di marcia per ottenere quei punti che ci faranno stare tranquilli”.

Il Tabellino

Pescara-TeLiMar 9-5 (1-2; 3-1; 4-1; 1-1).

Pescara: 1. Cappuccio, 2. Di Nardo (2), 3. Sarnicola, 4. Di Fulvio (3), 5. De Ioris (1), 6. Magnante, 7. Giordano, 8. Provenzano, 9. Di Fonzo, 10. D’Aloisio (1), 11. Delas (1), 12. Prosperi (1), 13. Febbo – Allenatore: Mammarella.

TeLiMar: 1.Sansone, 2.Lisica (1), 3.Galioto (1), 4.Di Patti F., 5.Di Maio, 6.Geloso C., 7.Giliberti A., 8.De Caro (1), 9.Lo Cascio (1), 10.Puglisi, 12.Lo Dico (1) – Allenatore: Antonio Piccione.

Arbitri: Marco Cataldi di Fermo (AN) e Mauro Luciani di Tolentino (MC).

Superiorità: Pescara 4/9; TeLiMar 2/7.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php