Live Sicilia

futsal

È un Maritime da record
Rossano ko, en plein di vittorie


Articolo letto 562 volte

La formazione megarea sommerge i calabresi e ottiene il successo numero 24 in altrettante gare.

VOTA
0/5
0 voti

AUGUSTA (SIRACUSA) - Il sogno si è già avverato un paio di settimane fa, ma il miracolo sportivo si è consumato solo ieri pomeriggio. Il Maritime Augusta ha portato a casa la vittoria davanti al pubblico amico contro l'Odissea Rossano, e questa sulla carta non era una sfida impossibile. Il miracolo di cui sopra riguarda il fatto che quella ottenuta contro la compagine calabrese è la vittoria numero 24 dall'inizio della stagione. Il numero delle partite giocate è lo stesso di quelle vinte dalla compagine guidata da Miki Garcia Belda: 24 su 24, un evento incredibile che rimarca ancor di più la grandissima annata condotta dalla formazione megarea, la quale si appresta a vivere un finale spaventoso con la Final Four della coppa Italia di serie A2, in programma nel prossimo weekend con la semifinale di sabato contro il Città di Sestu ad aprire le danze, ma con un occhio anche alla Coppa della Divisione che vedrà Spampinato e compagni impegnati il prossimo 10 aprile contro Imola, per un primo assaggio di quella serie A che diventerà realtà nella prossima annata.

La gara di ieri è stata un'altra passeggiata per il Maritime, con il coach Garcia Belda che ha voluto regalare una gara da protagonista al portiere Manservigi, classe 2002 e quindi ancora quindicenne. Un'altra circostanza che se non è da record, davvero poco ci manca. Gara scivolata via in maniera tranquilla, con Augusta che vola sul 2-0 in avvio grazie a Ruiz e Spampinato. Rossano prova a giocarsela a testa alta e senza nulla da perdere al cospetto di una squadra imbattibile e trova il gol del -1 con Moraes, ma poco prima della metà del tempo segna Crema per il -1. Il Maritime sembra risentire in parte dell'assenza improvvisa di Dalcin, costretto a tornare in Brasile per un grave lutto familiare. Lemine prova ad entrare in partita ma il palo gli dice di no almeno nel primo tempo. Il bucaniere megareo avrà comunque modo di rifarsi, con la gara che scorre via tranquilla e che porta all'intervallo lungo le due squadre divise da due reti. In avvio di ripresa Augusta suona più forte e trova i gol ancora con Crema, il quale porterà i suoi sul +3 dopo la rete di Del Pizzo per il momentaneo 4-2.

Nel finale si sblocca finalmente Lemine, il quale realizza dopo dieci minuti e fa da apripista per lo spettacolare finale del Maritime, suggellato dai gol di Zanchetta e ancora di Spampinato, per una doppietta che piazza il marchio anche della Sicilia ben rappresentata da quest'ultimo. È dunque festa per tutti ad Augusta. Per il Maritime che celebra la chiusura del campionato senza aver mai perso, e anche per Alejandro Lemine, che con 21 reti è il miglior marcatore del Girone B del campionato di serie A2. Meglio di lui, considerando l'altro girone, hanno fatto solo in tre, ovvero Zanella, Pedrinho e Douglas tutti in forza al Carrè Chiuppano che si giocherà la promozione tramite i playoff. In tal senso da seguire con attenzione c'è anche il cammino del Meta C5 di San Giovanni la Punta, che proverà a raggiungere il Maritime dei record nel novero delle grandi che l'anno prossimo si contenderanno il massimo campionato. E avere due formazioni nell'Olimpo del futsal sarebbe un sogno per il movimento siciliano.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,21,sotto-articolo.php