Live Sicilia

basket

Trapani, obiettivo coppa Italia
Sfida di lusso contro Bologna


Articolo letto 463 volte

La Lighthouse affronta la Fortitudo in quel di Jesi: le parole di Ducarello e Basciano.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - L'appuntamento è di quelli che non capitano poi così spesso, a maggior ragione da quando il campionato di serie A2 è stato riformato, suddiviso in due gironi molto folti e soprattutto competitivi che ha ovviamente ridotto i posti a disposizione sia per la coppa di categoria che soprattutto per guadagnarsi l'accesso alla massima serie. La Lighthouse Trapani dovrà dunque godersi e soprattutto affrontare con il massimo dell'impegno la Final Eight di coppa Italia, in programma a Jesi nel prossimo weekend e che per la formazione granata inizierà domani pomeriggio con la sfida di lusso contro la Fortitudo Bologna. Sarà un match importante ma anche molto difficile per gli uomini allenati da Ugo Ducarello, i quali se la vedranno con la formazione dalla grandissima tradizione e che sta anche comandando il girone Est. Tra l'altro il momento non eccezionale sul piano del gioco e dei risultati della Lighthouse non consente di fornire un pronostico favorevole, ma il basket insegna - basti come esempio proprio l'esito della coppa Italia di serie A - che i pronostici sono fatti per essere ribaltati, soprattutto nelle partite da 'dentro o fuori'.

Ugo Ducarello vuole affrontare questo lungo weekend con grande serenità sul piano mentale, fermo restando che l'obiettivo è quello di arrivare fino in fondo e vincere. Il coach della Lighthouse è consapevole della forza della Fortitudo, ma si affida ai suoi ragazzi e all'imprevedibità delle gare secche per provare a piazzare l'impresa: "Questa settimana per noi è molto particolare, è un evento storico e l’emozione è tanta. La Coppa è una competizione molto particolare perché si gioca una partita secca ed il risultato è aperto, può succedere di tutto e le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Noi affronteremo la squadra più forte in Serie A2, è composta da giocatori di talento e di esperienza, quasi tutti hanno giocato già coppe e competizioni europee. Partono favoriti poiché noi, ultimamente, siamo altalenanti nelle prestazioni. Il fattore motivazionale deve darci una spinta in più sia perché affronti la squadra più forte sia perché in palio c’è un trofeo. Le nostre energie vanno rivolte alla vittoria del trofeo, la squadra in settimana ha lavorato bene, ho a disposizione una squadra che sta bene insieme e che si impegna, arriviamo da una brutta sconfitta ma dobbiamo coltivare il sogno di conquistare la coppa".

Parole importanti e cariche di aspettative anche da Nicolò Basciano. Il general manager della Lighthouse Trapani, così come Ducarello, pone l'accento sull'importanza e sull'accezione storica data dalla partecipazione dei granata a questa coppa Italia, e a prescindere dalla forza dell'avversario si rende conto di quanto sia grande l'opportunità che i giocatori si sono costruiti. Poi viene sottolineato l'impegno sociale dato dalla scelta della tenuta da gioco per la coppa, che verrà poi messa all'asta: "Per noi è un grande onore e piacere giocare una competizione tanto importante. Per l’occasione abbiamo creato una maglia speciale che richiama i nostri colori ed i nostri valori. Per tutto questo vorrei ringraziare gli sponsor che ci hanno dato una grande mano. Tra l’altro, così come fatto in altre occasioni, posso anticipare che questi completini, che sono pezzi unici, verranno poi messi all’asta ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza. Inutile dire che giocare contro la Fortitudo è difficile per tutti ma, giocandosi una gara secca, nessun risultato è impossibile e noi andremo a Jesi per fare bella figura e venderemo cara la pelle".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php