Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, poker scacciacrisi
I rosa ribaltano l'Ascoli


Articolo letto 4.133 volte

Gli uomini di Tedino tornano al successo dopo quattro turni. Decidono Rispoli, Coronado e Nestorovski. Due punti rosicchiati a Frosinone ed Empoli.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una gara nella gara, prima il solito Palermo degli ultimi tempi, spento, abulico e anche in svantaggio contro un modesto avversario come l'Ascoli, poi la svolta e quella squadra che aveva dominato il campionato fino a qualche settimana fa che torna sulla scena prendendosi tre punti che mancavano da ormai un mese con quattro gol e una prestazione che scaccia ogni vento di crisi in casa rosanero. Il 4-1 rifilato al 90' porta tantissimi segnali positivi nel gruppo di Bruno Tedino che allontana tutte le voci relative ad un suo esonero grazie alle prestazioni di giocatori ritrovati con Rispoli, Coronado e Nestorovski su tutti. Tre punti pesanti non solo perchè chiudono un febbraio nero per i siciliani, aperto con la sconfitta per 4-0 con l'Empoli e chiuso con il pari stentato con la Pro Vercelli, ma anche perchè segnano il ritorno in piena corsa promozione diretta contro Frosinone ed Empoli incappate in due pareggi contro Cremonese e Avellino. Il Palermo sale dunque a quota 47 a meno tre dai ciociari, con lo scontro diretto in programma fra due settimane, e a meno quattro dai toscani che iniziano ad essere in debito d'ossigeno dopo un grande filotto.

CI PROVA NESTOROVSKI Tedino, viste le assenze di Moreo e Trajkovski schiera dall’inizio l’unica coppia d’attacco possibile ovvero quella composta da La Gumina e Nestorovski con Coronado ancora una volta a supporto degli attaccanti così come visto a Vercelli nell’ultima uscita. L’Ascoli di Cosmi risponde con l’ex Monachello e Clemenza. L’avvio è di marca rosanero con Nestorovski e Coronado che in più d’una occasione provano a sbloccare il match trovando però un ottimo Lanni nella porta dei marchigiani. Dall’altra parte i bianconeri rispondono vincendo diversi contrasti a centrocampo e rilanciando le proprie azioni in maniera veloce.

ROSA SOTTO AL 45’ Succede dunque che quando mancano pochi minuti al termine della prima frazione una palla persa ingenuamente da Struna in impostazione a centrocampo viene giocata immediatamente da Mogos per Clemenza nel cuore dell’area rosanero. Il numero 27 stoppa bene e conclude verso la porta di Pomini, la palla finisce però sui piedi dell’accorrente Bianco che in estensione riesce a mettere la sfera in rete senza che Szyminski riesca a deviare fuori dalla sua porta il tocco dell’ascolano. Si va così negli spogliatoi sul risultato di 1-0 in favore degli ospiti.

RISPOLI E CORONADO SHOW Nella ripresa i rosa, probabilmente strigliati negli spogliatoi da Tedino per la prestazione per nulla convincente dei primi 45’, entrano con un spirito totalmente diverso ed in pochi minuti ribalta letteralmente l’avversario. Il pari arriva in apertura con Rispoli che dopo una fortunosa deviazione su un tiro di Dawidowicz deve solo appoggiare in rete con Lanni che non può nulla. L’entusiasmo per il gol dell’1-1 porta immediatamente i rosa a gettarsi ancora in attacco con Coronado che semina il panico e con un’azione travolgente condotta tutta con l’esterno destro riesce a superare il portiere marchigiano per la seconda volta in pochi secondi con un tiro a giro di rara bellezza. Il forcing degli uomini di Tedino si conclude con la rete che chiude i giochi realizzata ancora una volta da Rispoli che sugli sviluppi di un corner controlla nel cuore dell’area e insacca per la sua doppietta personale (quinto gol stagionale, ndr).

LA CHIUDE NESTOGOL Alla festa del gol non poteva mancare anche il capitano rosanero. Nestorovski direttamente su punizione disegna una traiettoria imprendibile per Lanni inutilmente proteso in tuffo con la sfera che va a togliere praticamente le ragnatele dall’incrocio dei pali alla sinistra del portiere marchigiano. Il 4-1 è la conclusione perfetta per un secondo tempo in cui si è rivisto il vero Palermo.

IL TABELLINO

Marcatori: Bianchi 42', Rispoli 46', 55', Coronado 47', Nestorovski 82'.

PALERMO: 22 Pomini; 2 Bellusci, 6 Struna, 5 Rajkovic; 3 Rispoli, 8 Jajalo, 28 Dawidowicz, 24 Szyminski (Accardi 72'); 10 Coronado (Moreo 85'); 30 Nestorovski (cap.), 20 La Gumina (Gnahorè 65'). A disp: 1 Maniero, 12 Posavec, 7 Trajkovski, 14 Rolando, 16 Balogh, 21 Fiordilino, 23 Fiore, 35 Murawski. All: Bruno Tedino.

ASCOLI: 1 Lanni; 4 De Santis, 24 Padella, 13 Gigliotti (Ganz 74'); 14 Mogos, 32 Kanouté (Lores Varela 60'), 20 Buzzegoli (cap.), 6 Bianchi, 7 Martinho (Mignanelli 28'); 27 Clemenza; 45 Monachello. A disp: 22 Agazzi, 46 Colantonio, 8 Carpani, 19 Addae, 21 Castellano, 26 Pinto, 28 D'Urso, 29 Baldini, 31 Perri. All: Serse Cosmi.

ARBITRO: Daniele Martinelli (Roma 2).

NOTE - Ammoniti: Gigliotti 29', La Gumina 50', Rispoli 52', Clemenza 62', Mignanelli 81'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php