Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, poche emozioni
Un solo punto a Vercelli


Articolo letto 3.116 volte

I rosanero tornano a muovere la classifica ma non approfittano dei passi falsi di Empoli e Frosinone.


PALERMO - Un punto, buono per muovere una classifica ferma da tre settimane ma che alla luce dei risultati di quelle lì davanti lascia tanti rimpianti. Il Palermo di Bruno Tedino non va oltre lo 0-0 con la Pro Vercelli di Grassadonia che non è apparsa irresistibile ma capace di fermare i siciliani su un pari che accontenta ovviamente più i piemontesi in corsa per la salvezza. Ai rosanero, fermi da tre turni con i ko che hanno pregiudicato la vetta della classifica, resta una prova per nulla emozionante con pochi guizzi da parte degli uomini di qualità (Coronado e Nestorovski su tutti, ndr) ma che riporta un po’ di morale in un gruppo che da domani dovrà pensare già alla sfida casalinga di martedì sera contro l’Ascoli che per il Tedino può rappresentare l’occasione giusta per ripartire stavolta con un successo. I rosa salgono a quota 44, agganciati dal Bari, e vedono l'Empoli scappare a quota 50 dopo il pari con il Cittadella ripreso nel finale mentre si accorcia a cinque lunghezze il distacco dal Frosinone che cade in casa contro il Perugia per 3-1.

ZERO EMOZIONI Tedino manda in campo un 4-3-1-2 con la rinuncia a Rajkovic e Rolando e l’inserimento di Coronado alle spalle della coppia d’attacco composta da Trajkovski e Nestorovski. La Pro risponde con un 3-5-2 con Morra e l’ex Trapani Reginaldo. Il match vede subito sin dalle prime battute gli ospiti molto propositivi ed in possesso del pallino del gioco che provano a pungere con Nestorovski e Coronado ma gli uomini di Grassadonia si chiudono molto bene provando a ripartire con dei lanci lunghi per i propri attaccanti. L’unico sussulto della prima frazione è un inserimento di Castiglia nell’area rosanero con il numero dieci bianconero che per poco non trova la deviazione vincente con l’intervento di un difensore rosa che risulta decisivo. 

MOREO VICINO AL GOL Nella ripresa Tedino prova subito a mischiare le carte e richiama in panchina un comunque positivo Coronado che non prende benissimo il cambio. L’ex Venezia prova subito a mettere il suo sigillo e ci va vicino con un colpo di testa su assist di Szyminski che per poco non sorprende Pigliacelli. Grassadonia col passare del tempo prova a giocarsela ed inserisce un attaccante più mobile come Kanoutè al posto di Morra per provare a sorprendere in velocità i rosanero ma i piemontesi nonostante la volontà non riescono ad impensierire l’esperta difesa siciliana. Nel finale gli ospiti provano a portarsi a casa i tre punti nel finale ma Pigliaceli che interviene su una conclusione di Trajkovski e l’arbitro Marini che non ravvisa un fallo da rigore su Moreo.

IL TABELLINO

PRO VERCELLI: 22 Pigliacelli; 13 Gozzi, 15 Konaté, 27 Bergamelli; 18 Ghiglione, 30 Germano (Altobelli 79'), 14 Paghera, 10 Castiglia, 3 Mammarella (cap.); 33 Reginaldo (Raicevic 68'), 9 Morra (Kanoutè 62'). A disp: 1 Gilardi, 32 Marcone, 2 Berra, 16 Bifulco, 17 Alex, 20 Ivan, 21 Da Silva, 24 Pugliese, 28 Jidayi. All: Gianluca Grassadonia.

PALERMO: 22 Pomini; 3 Rispoli, 2 Bellusci, 6 Struna, 24 Szyminski; 35 Murawski Gnahorè 75'), 8 Jajalo, 18 Chochev; 10 Coronado (Moreo 55'); 7 Trajkovski, 30 Nestorovski (cap.). A disp: 1 Maniero, 12 Posavec, 4 Accardi, 5 Rajkovic, 14 Rolando, 16 Balogh, 20 La Gumina, 21 Fiordilino, 23 Fiore, 28 Dawidowicz. All: Bruno Tedino.

ARBITRO: Valerio Marini (Roma 1).

NOTE - Ammoniti: Bergamelli 21', Jajalo 52', Struna 68'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php