Live Sicilia

calcio - serie d

Messina, sfida alla capolista Troina
Modica: "Mettiamoli in difficoltà"


Articolo letto 391 volte

Le parole del tecnico giallorosso in vista del derby contro la formazione ennese.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Un crocevia importante. Il Messina è entrato nei quindici giorni decisivi per il proseguo della stagione, quelli che diranno se la squadra di Modica potrà continuare a sognare una rimonta verso i playoff che avrebbe dell’incredibile oppure se si dovrà accontentare di una tranquilla salvezza. Volente o nolente i giallorossi saranno i giudici anche della corsa promozione, visto che saranno ospiti della capolista Troina e subito dopo della Vibonese, seconda a meno uno dopo la vittoria nello scontro diretto della settimana scorsa.

Si parte da Troina, squadra dominatrice almeno fino a qualche settimana fa, prima di un clamoroso calo che ha rimesso in discussione un primato che sembrava blindato visti i quasi 10 punti di vantaggio sulla concorrenza. Ma Modica vuole risposte, visto che la vittoria in trasferta manca ormai da inizio dicembre: “E’ una partita bella, impostante contro la prima della classe. Mi aspetto una gara maschia, abbiamo l’obbligo di fare il meglio che possiamo, sappiamo delle difficoltà legate alò terreno di gioco e all’ambiente molto caldo. Hanno avuto una crisi di rigetto, 10 punti di vantaggio sono tanti e li hanno sperperati, ma sono una squadra con delle individualità. Dobbiamo fare la partita e risultato, dobbiamo continuare questo piano di lavoro che abbiamo intrapreso diversi mesi fa, e non dobbiamo mollare nulla. Loro sono forti, hanno un biglietto da visita niente male, ma noi vogliamo ottenere un risultato importante attraverso una prestazione altrettanto importante”.

Per il tecnico a fare la differenza saranno i dettagli: “I ragazzi sono sereni, tranquilli, consapevoli delle loro qualità, sono un bel gruppo. Sanno che è un crocevia importante e che la partita và fatta in un certo modo, il Troina è il Napoli della Serie D ma conta poco, abbiamo un impianto organizzativo che ci consentirà di fare una partita di un certo livello. Ma la partita la porterà a casa chi sbaglierà meno”. Qualche buona notizia arriva dall’infermeria: “Bettini sta proseguendo una tabella particolare,m fin quando non è in condizione di poter correre non farà sforzi. Migliorini è convocato, è con noi ma naturalmente la condizione lascia un po’ a desiderare, non può fare una partita intera ma non sente più dolore, quindi sono felice sia per lui ma soprattutto per quello che può dare ancora per questa squadra”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php