Live Sicilia

basket - serie a2

Trapani vuole il blitz a Legnano
Biella-Agrigento gara tra ex


Articolo letto 326 volte

Ultima gara prima delle finali di coppa Italia: trasferta sia per i granata che per i biancazzurri.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ultima giornata di campionato per le formazioni impegnate in serie A2, prima del grande impegno dato dalle finali di coppa Italia, con le migliori otto formazioni dopo la fine del girone di andata, equamente distribuite tra girone Ovest e girone Est. Tra queste ci sarà anche la Lighthouse Trapani, che alla boa di metà stagione è arrivata al terzo posto nel girone occidentale e che si appresta a disputare l'ultima partita prima di giocarsi la coppa. Si gioca su uno dei parquet più ostici dell'intera categoria, quello dei Knights Legnano, squadra che si sta assestando sempre di più nella zona nobile della classifica e che contende proprio agli uomini guidati da Ugo Ducarello una posizione di rilievo in vista dei playoff promozione. Gioca lontano da casa anche la Fortitudo Moncada Agrigento, squadra che è risalita con due vittorie nelle ultime due vittorie e che si appresta ad affrontare la Angelico Biella, squadra con una storia importante e che attualmente si trova al secondo posto, alle spalle della capolista Casale Monferrato. Gara importante anche sul piano delle emozioni oltre che per il risultato.

Ugo Ducarello vuole che la sua Lighthouse Trapani dia il massimo prima di iniziare a pensare all'impegno della Final Eight di coppa Italia. Si va a giocare a Legnano in una partita che si prospetta assai ostica, per questo motivo il coach della formazione granata si aspetta una prova di grande grinta sulla falsariga della gara vinta in casa contro Casale Monferrato: "Legnano arriverà tra le prime, è un gruppo collaudato con alcuni giocatori che si elevano al di sopra degli altri, sarà una partita molto difficile. Non posso dire se la vittoria contro Casale abbia risolto i problemi in difesa, vedremo come affrontare la gara perché approccio, responsabilità individuali e aiutarci gli uni con gli altri saranno fondamentali. Dovremo essere concentrati e cercare di non farli giocare ai loro ritmi perché, così facendo, sarà difficilissimo conquistare i due punti. Il calendario che ci attende è molto duro, non posso prevedere a che posto in classifica arriveremo ma dipende da noi. Affronteremo degli scontri diretti in casa, sarà fondamentale conquistare la vittoria tra le mura amiche sperando di fare qualche sgambetto in trasferta. Tutte le squadre si stanno rinforzando, aggiungere un giocatore di qualità potrebbe creare problemi di gestione ma di sicuro tutti provano a migliorarsi".

Impegno particolarmente probante anche per la Fortitudo Moncada Agrigento, che dopo aver vinto una partita difficile in casa contro la Givova Scafati va a fare visita alla Angelico Biella. Per la compagine guidata da Franco Ciani ci sarà il duello con l'ex capitano biancazzurro Albano Chiarastella, ma al di là dei sentimentalismi sarà un match complicato in un palazzetto storicamente caldo. Il coach del Gigante, in ogni caso, sa quali sono punti forti e deboli dei piemontesi e in conferenza stampa riflette sul modo per arginare Ferguson e compagni: "Biella non viene da un paio di risultato positivi. Avrà bisogno di trovare continuità ed anche il successo in casa. Sicuramente, faranno di tutto per vincere. Mi aspetto una gara molto tosta fatta da quelli che sono i punti di forza di Biella: talento, fisicità e solidità. Biella è temibile per un valore assoluto ma anche per quello che è riuscita ad esprimere in questa stagione. La sfida contro il grande ex Chiarastella? Valgono tutte le considerazioni affettive e professionali che abbiamo fatto prima della gara di andata, sarà assolutamente piacevole vederlo fuori dal campo. Sarà problematico rivederlo sul campo, è un perno essenziale della sua squadra".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php