Live Sicilia

basket - serie a

Orlandina, porte ancora girevoli
Dopo Ikovlev e Delas, via Alibegovic


Articolo letto 340 volte

L'esterno azzurro risolve il contratto, ora è caccia ad un giocatore sotto le plance.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - Dopo Denis Ikovlev, anche Mirza Alibegovic lascia la Betaland Capo d'Orlando, nel bel mezzo del processo di rivoluzione che il roster paladino sta subendo in questa fase della stagione in cui il campionato si ferma, per lasciare spazio prima alla Final Eight di coppa Italia (vinta a sorpresa dalla Fiat Torino in finale su Brescia) e poi al doppio impegno della Nazionale guidata da Meo Sacchetti, che nel giro di tre giorni affronterà prima i Paesi Bassi tra le mura amiche e poi la Romania a domicilio. Tre settimane senza partite da disputare che hanno indotto la dirigenza dell'Orlandina a modificare quanti più aspetti possibili del gruppo a disposizione di Gennaro Di Carlo, e già il taglio programmato di Denis Ikovlev ne è una prima dimostrazione. La possibilità di liberarsi del contratto del lungo ucraino - comunque uno dei migliori fino ad ora in casa biancazzurra - entro il 28 febbraio senza pagare una penale è stata colta dal club di via Beppe Alfano, che nel frattempo cerca una soluzione extracomunitaria sotto canestro.

Diversa la situazione che ha portato al taglio di Mirza Alibegovic. Il giocatore di nazionalità italiana, figlio di Teoman, ha giocato poco nelle ultime partite fino a saltare un paio di incontri, e già questo poteva essere un primo indizio sul suo futuro. In ogni caso, il direttore sportivo Peppe Sindoni ha voluto ringraziare l'azzurro per l'apporto dato, spiegando anche le dinamiche che hanno portato al suo addio a Capo d'Orlando: "Desideriamo ringraziare Mirza, che è stato un giocatore importante in un momento della stagione in cui abbiamo affrontato tanti impegni ravvicinati. Sapevamo che con l’arrivo di Nick Faust e la prospettiva di giocare solamente una partita a settimana avrebbe reso molto affollato il nostro reparto esterni. Per questo, abbiamo scelto di comune accordo di lasciarlo libero di trovare una sistemazione che possa consentirgli di recitare un ruolo da protagonista in questo finale di stagione, per noi prosegue il lavoro di restyling della squadra che avrà un volto rinnovato dopo la pausa per le nazionali".

Così con gli addii di Ikovlev e Alibegovic, che seguono in ordine temporale il taglio dell'ex capitano Mario Delas, la Betaland Capo d'Orlando ha già completato quelle che dovrebbero essere le modifiche da apportare sui giocatori da cedere. Tre elementi andati via con finora una sola aggiunta, quella di Nick Faust che ha restituito profondità nel settore degli esterni. Per quanto riguarda il reparto dei lunghi, invece, ci sarà da lavorare e non poco per aggiungere giocatori che vadano ad affiancare Luca Campani e Jakub Wojciechowski, gli unici attualmente a disposizione di coach Di Carlo insieme al baby Andrea Donda. Il giocatore maggiormente ambito dal ds Sindoni risponde al nome di Octavius Ellis, cugino dell'ex NBA Monta e attualmente in forza ai greci del Promitheas Patrasso. Nel mirino c'è anche Diamon Simmons, 30enne americano che milita nel campionato turco, tra le fila del Demir Insaat, mentre la pista ancor meno concreta è quella che porta all'ex varesino O.D. Anosike, attualmente tesserato con gli spagnoli del Real Betis Energía Plus. E la situazione complicata di Bruno Fitipaldo ad Avellino fa pensare ad un clamoroso ritorno...

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php