Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Il Palermo non esce dal tunnel
Di Carmine punisce i rosanero


Articolo letto 8.199 volte

Gli umbri trovano il gol vittoria nel recupero, adesso la panchina di Tedino traballa. Rosanero subito in ritiro a Coccaglio. 


PALERMO - Ci voleva una prova di fiducia per tornare a credere nella propria compattezza e riprendere il cammino anche in classifica e invece arriva la terza sconfitta di fila, quella che può rappresentare una frattura nella stagione del Palermo in serie B. Il Palermo esce senza un punto dal ‘Renato Curi’ contro il Perugia di Breda che vince grazie ad un gol di quel Di Carmine a lungo inseguito dai rosanero in sede di mercato che punisce proprio i siciliani nel finale. Una prestazione non molto convincente ma che avrebbe meritato quantomeno un pari e invece questo Palermo non esce dal tunnel e adesso vede a rischio anche la posizione in zona play-off oltre che scappare le due squadre in vetta alla classifica. Le prossime ore di Tedino poi, nemmeno a dirlo, saranno di passione vista la gravosa situazione che vive la formazione rosanero
e intanto la decisione della società è quella di mandare in ritiro la squadra a Coccaglio. L'Empoli intanto vola a quota, a + 6 sui rosa, con il Frosinone che dovrà giocare domani contro l'Ascoli.

POCHI SUSSULTI Tedino schiera un attacco senza Nestorovski con Trajkovski e La Gumina dall’inizio e un centrocampo folto con Murawski che prende il posto di Coronado. Nel Perugia Breda si affida alla coppia composta da Cerri e Di Carmine. Le occasioni tardano ad arrivare però con i padroni di casa che provano con qualche sporadica azione ad impensierire Pomini chiamato a sostituire Posavec. I siciliani, che provano a colpire con azioni di contropiede, si segnalano con delle conclusioni di Jajalo, uno dei migliori fra gli uomini di Tedino, e Chochev che non inquadrano però la porta difesa da Leali. Il tiro di Kouan da parte degli umbri fa il paio con quello di Rispoli dall’altra parte per un primo tempo da sbadigli e senza emozioni.

TOCCA A NESTOROVSKI Nella ripresa il canovaccio appare lo stesso dei primi 45’ e dunque Tedino decide di giocarsela inserendo finalmente il grande escluso dell’inizio ovvero Nestorovski al posto di un comunque generoso La Gumina. Breda risponde con l’inserimento di Bonaiuto per Mustacchio. Le squadre com’è normale iniziano a denotare un po’ di stanchezza e a giovarne è lo spettacolo con il Perugia sopratutto che va in apnea con gli ospiti che provano a pungere. Il secondo cambio vede un positivo Rajkovic lasciare il posto a Bellusci. Il pericolo maggiore arriva dagli umbri con Di Carmine che pescato bene di testa impegna Pomini costretto a metterci la mano per evitare che la palla finisce sulla traversa.

DI CARMINE NEL RECUPERO Quando il match sembrava avviato ad un onesto pari arriva il gol del Perugia con Di Carmine. L’attaccante di Breda viene pescato da Gustafson e supera Pomini inutilmente proteso in uscita e firma un gol decisivo per gli umbri che condannano invece i siciliani ad una sconfitta amarissima in pieno recupero.

IL TABELLINO

PERUGIA-PALERMO 1-0 (Di Carmine 90' + 1')

PERUGIA: 3 Leali; 18 Del Prete (cap.), 14 Volta, 6 Magnani; 9 Mustacchio (Bonaiuto 65'), 8 Gustafson, 23 Bianco (Colombatto 60'), 28 Kouan (Nura 76'), 4 Pajac; 27 Cerri, 10 Di Carmine. A disp: 12 Santopadre, 22 Nocchi, 2 Zanon, 5 Gonzalez, 17 Belmonte, 24 Dellafiore, 25 Bandinelli, 26 Terrani. All: Roberto Breda.

PALERMO: 22 Pomini; 24 Szyminski, 6 Struna, 5 Rajkovic (Bellusci 72'); 3 Rispoli (cap.), 35 Murawski, 8 Jajalo, 18 Chochev, 19 Aleesami; 7 Trajkovski (Balogh 84'); 20 La Gumina (Nestorovski 60'). A disp: 1 Maniero, 12 Posavec, 4 Accardi, 9 Moreo, 13 Gnahoré, 14 Rolando, 21 Fiordilino, 23 Fiore, 28 Dawidowicz. All: Bruno Tedino.

ARBITRO: Daniele Chiffi (Padova).

NOTE - Ammoniti: Jajalo 86'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php